Lepidini: “Centinaia di persone senza acqua e la Raggi pensa allo stadio”

NewTuscia – ROMA – “Nell’abitato a ridosso dell’uscita 24 del GRA (“Molino” e Santa Felicola/Don Umberto Terenzi) intere famiglie, più di qualche centinaio di persone, da quasi due mesi subiscono gravi problemi con l’approvvigionamento idrico, con giorni di completa assenza di acqua, senza che nessuno sia intervenuto dal Campidoglio”. E’ quanto dichiara in una nota Alessandro Lepidini consigliere PD al IX Municipio.

“Mentre la maggioranza pentastellata è tutta avvitata sulla vicenda dello Stadio della Roma con l’ultima trovata dei grandi saldi di fine stagione per i tanto vituperati “palazzinari” che ora godranno di risparmi di quasi  200 milioni, voglio ricordare alla Sindaca Virginia Raggi che c’è ci sono centinaia di persone  nel IX Municipio abbandonate a loro stesse. Il problema dell’acqua in questi nostri quartieri – continua il Consigliere democratico – si trascina da troppo tempo senza che nessuna istituzione sia intervenuta a fianco dei cittadini. Per questo, ho presentato un’interrogazione a risposta immediata al Presidente del Municipio per sapere, domani stesso, se era conoscenza di questo grave problema che investe i nostri cittadini ledendone sacrosanti diritti e quali interventi urgenti intenda adottare in proposito.

Si tratta però – incalza Lepidini – solo di un primo passo perché l’interrogazione sarà successivamente rivolta direttamente alla Sindaca Raggi. E non solo, seguiranno altre interrogazioni perché vogliamo sapere che fine hanno fatto gli interventi Acea previsti nella zona delle Cinque Colline in via N. Strampelli (via Laurentina EXTRAGRA)  come pure a Torretta di Trigoria. E’ una battaglia, quella per l’acqua, che vogliamo rilanciare con straordinaria forza perché molto prima di Tor di Valle devono esserci gli interventi ACEA per portare l’acqua potabile laddove non c’è, soprattutto dopo aver ascoltato Luigi Di Maio, Vice Presidente della Camera, dichiarare candidamente su La 7 che le opere infrastrutturali per lo Stadio si faranno con soldi pubblici quando nel progetto ora in conferenza di servizi – conclude Lepidini – erano interamente a carico del privato, e non finirò mai di ricordarlo a questi ambientalisti pret a porter”.