Gubbio, concerto d’eccezione nella chiesa di San Pietro per 825° anno della canonizzazione

NewTuscia – GUBBIO – Si terrà venerdì 3 marzo alle ore 21 nella Chiesa di S. Pietro l’eccezionale evento del  CONCERTO CELEBRATIVO DEL 825° ANNO DELLA CANONIZZAZIONE DI SANT’UBALDO. L’appuntamento, a ingresso libero,   è stato voluto e reso possibile da una sinergia pubblico-privato, come è stato spiegato questa mattina in conferenza stampa, presenti il sindaco Filippo Mario Stirati e l’assessore Augusto Ancillotti,  il presidente dei Santubaldari Ubaldo Minelli, la vice presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Cristina Colaiacovo,  don Fausto Panfili della Diocesi e il soprano Laura Musella, che ha  curato l’evento come presidente dell’associazione ‘Omaggio all’Umbria’ e sarà interprete del repertorio   come  soprano.

« La   Famiglia dei Santubaldari  –  ha sottolineato Minelli  –  sente  molto questo appuntamento,  che da 9 anni organizziamo per celebrare la Canonizzazione del Santo Patrono.  E abbiamo anche istituito il  premio  “Pater, Civis ac Pontifex Ubalde”,  per destinarlo a personalità, religiose e laiche,  che si prodigano per la diffusione dell’insegnamento ubaldiano.  La scelta è caduta sul  Cardinale Ennio Antonelli,  fortemente legato alla nostra città di cui è stato vescovo  e a cui si deve l’appellativo di Ubaldo come  ‘Vescovo della Riconciliazione’, fatto proprio dai successori e in particolare dal vescovo Mario Ceccobelli ».

Il sindaco Stirati ha espresso forte apprezzamento per la qualità e lo spessore culturale del Concerto, sottolineando come l’amministrazione crede molto nel messaggio culturale:  « Nonostante la ristrettezza delle risorse di bilancio riusciamo, grazie anche al sostegno di sponsor privati, a organizzare eventi di grande richiamo e valenza nazionale. Con l’occasione voglio rassicurare sulla riapertura della strada di S. Ubaldo per domenica 5 marzo, che verrà messa in sicurezza anche se i lavori di consolidamento proseguiranno successivamente ».

La vice presidente della Fondazione Colaiacovo, nel portare i saluti del presidente  Giampiero Bianconi e del presidente onorario Carlo  Colaiacovo,  ha elogiato l’operato di Laura Musella, ‘ambasciatrice’  musicale dell’Umbria, capace di valorizzare il patrimonio regionale e di coinvolgere grandi Maestri e giovani talenti:  « Siamo al fianco di grandi eventi, come il Concerto dell’estate scorsa nell’emiciclio della Basilica di S. Ubaldo».

L’assessore Ancillotti si è unito ai ringraziamenti  e alle congratulazioni per la proposta di grande interesse, resa possibile grazie agli interventi e al sostegno dei privati, come la Fondazione e la Famiglia dei Santubaldari. Don Panfili ha annunciato che presto inizieranno i lavori di ripavimentazione della Basilica  di S. Ubaldo e ha comunicato il ritrovamento al Louvre di Parigi di un importante documento liturgico, un ‘Vespro’ della metà del 1200 circa in onore di S. Ubaldo, che probabilmente fu portato in Francia da Napoleone. Infine Musella, che negli anni passati  ha organizzato vari  ‘Concerti sotto l’Albero’,  ha illustrato i contenuti del Concerto che oltre lei, vedrà protagonisti  il giovane musicista di eccellenza Stefano Mhanna che si esibirà sia come organista  che come violinista, il tenore David Sotgiu, e  il pianista  Stefano Ragni , che accompagnerà i cantanti e presenterà i brani in programma.

Mhanna  si è diplomato giovanissimo  presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Ha vinto molti  premi in prestigiose competizioni nazionali e internazionali e svolge intensa attività concertistica nei principali festival ed  Enti concertistici italiani e stranieri. Si esibirà come organista  nella Toccata e Fuga BWV 565   di Johann S.Bach e come violinista nella Ciaccona BWV 1004 per violino solo di J.S.Bach e nel brano “Nel cor più non mi sento” di  Nicolò Paganini.  Sotgiu è un giovane e già apprezzatissimo tenore presente nei più importanti Teatri italiani e stranieri.

David canterà di Franz Schubert “Ave Maria”, di Alessandro Stradella”Pietà Signore” e dalla Messa di Gloria di Giacomo Puccini “Gratias agimus tibi”. Insieme al soprano  Laura Musella David Sotgiu canterà il Panis Angelicus di Cesar Franck.

Musella è un soprano che dopo aver vinto il concorso sperimentale di Spoleto,   ha cantato nei più importanti teatri italiani sotto la guida di famosi direttori d’orchestra come George Pretre, Anton Guadagno, Alain Lombard, Gian Andrea  Gavazzeni, Bruno Campanella, Bruno Bartoletti, Yury Termirkanov, Gustav Khun, Roberto Abbado,  Gabriele Ferro,  Gian Luigi Gelmetti, Maurizio Arena.  Nel 2001 ha dato vita al progetto ‘Omaggio all’Umbria’  il cui debutto risale al 21 maggio del 2002 con il grande concerto per la pace tenuto ad Assisi dai complessi artistici del ‘Maggio Musicale Fiorentino’ diretti da Zubin Mehta,   diventato direttore testimonial del progetto medesimo e protagonista di ben suoi 11 eventi. Altri grandi direttori d’orchestra hanno onorato le attività del progetto ‘Omaggio all’Umbria’ come Lorin Maazel, Seiji Ozawa e  Riccardo Muti nel 2015 ad Assisi.

Laura canterà “La Vergine degli angeli” da “La forza del destino” di Giuseppe Verdi , e “Kaddish “di Maurice Ravel.  Al  concerto saranno presenti i volontari dell’Unicef Italia che patrocina il progetto ‘Omaggio all’Umbria’  dal 2008.