Simonetta Melinelli 
no violenza3no violenza2
NewTuscia – VITERBO – Si é svolto a Viterbo, presso la Sala Conferenze dell’Amministrazione Provinciale di Viterbo, un flash mob organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Onlus Erinna contro gli amori mistificatori che
nascondono violenza sopraffazione e morte.

Il centro anti-violenza gestito da anni dall’Associazione Erinna ascolta e assiste legalmente e psicologicamente donne e bambini vittime di uomini che li maltrattano tradendo il proprio ruolo di mariti e padri e ricorrendo a violenze psicologiche e fisiche tanto da metterne in pericolo la vita.
Si e’ lavorato in piccoli  gruppi con la tecnica del brain-storming confrontando le proprie idee sul tema della sopraffazione e si è giunti a considerare la mancanza di libertà di essere se stesse delle donne, fin da piccole, dovute all’educazione che ne reprime le emozioni e le   costringe in ruoli tradizionali che le rendono schiave relegate ad incombenze domestiche e a sacrificare il proprio contributo nella società. Questo impoverisce le societa’ e la politica.
Inoltre il corpo delle donne viene sfruttato come bene commerciale impedendo di considerarne la ricchezza interiore e le capacità organizzative come lo spirito pratico e la profonda aspirazione al bene comune e alla solidarietà. Pertanto la società che resta prettamente maschilista pare giustificare la prepotenza verso le donne in ambito familiare e non solo. E’ fondamentale valorizzare il contributo fondamentale delle donne alla gestione delle comunità e non solo in seno alla famiglia.
no violenza1
Il Centro anti-violenza si autofinanzia non potendo contare sui contributi istituzionali, pertanto chiunque può contribuire al pagamento del supporto psicologico e legale fornito, le bollette della luce, del gas e del riscaldamento, l’affitto del locale e le attività di arte-terapia per i bambini provati da esperienze traumatiche di violenza psicologica e fisica, può effettuare un bonifico bancario alla banca UNIPOL VT Associazione Erinna sul seguente iban: IT11F0312714500000000001051, intestato all’ associazione Erinna.
Per l’assistenza le donne e i minori possono rivolgersi allo 0761/342056. Ci sono gruppi di auto-aiuto, colloqui con psicologi, consulenza e assistenza. legale.

La manifestazione, dopo la visione di un video dei flash mobs svolti in tutto il mondo, ha celebrato la festa di San Valentino in modo alternativo danzando per le vittime, per il risveglio dell’amore e del rispetto di se stesse, della propria gioia di vivere e per la riappropriazione del proprio corpo grazie alla libertà di espressione e alla gioia di vivere della danza.