Il bando “Vieni all’Arci” lanciato dall’Arci Terni

NewTuscia – TERNI – Arci Terni lancia il bando “Vieni all’Arci” per la costituzione di nuovi Circoli nel territorio provinciale. Il comitato ternano intensifica così il proprio impegno nel sviluppare, consolidare e ampliare il proprio insediamento territoriale.

Senza un radicamento sociale ampio e stabile, senza una relazione diffusa con le dinamiche che attraversano città e paesi, senza un’interpretazione adeguata della crisi che sta attraversando la nostra società, in tutte le sue parti, senza una presenza diffusa nei territori e nelle comunità locali, nel rapporto diretto e quotidiano con migliaia di persone in carne e ossa, è difficile svolgere in modo adeguato un ruolo di promozione sociale.

Per queste ragioni l’Arci Terni lancia un bando per costruire nuove associazioni che in futuro potranno rappresentare anche uno strumento di confronto con le comunità nelle quali operano.

Cover_ARCI Terni

Obiettivo principale del bando è quello di sviluppare nuove realtà associative nel territorio della provincia di Terni attraverso attività ed esperienze da realizzare nei seguenti ambiti: promozione della partecipazione giovanile, delle pari opportunità, dell’uguaglianza e dei diritti sociali e culturali, oltre alla sperimentazione di nuove forme di comunicazione.

Altri settori interessati dal bando sono: i diritti dei migranti, le azioni di antimafia sociale, la promozione sociale sul quartiere o territorio di riferimento; il tutto realizzato in maniera sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

Obiettivi ambiziosi che rappresentano nuove sfide per tutti i soci che ogni giorno sono impegnati nei propri Circoli di appartenenza.

Possono partecipare le Associazioni già costituite oppure gruppi informali che intendano poi costituirsi in associazione e quindi in Circolo Arci. La commissione giudicatrice sceglierà poi tre progetti che saranno finanziati con un importo massimo di cinquemila euro a progetto.

I nuovi Circoli dovranno produrre un’idea progettuale che contenga un programma biennale di attività finalizzato al raggiungimento degli obiettivi indicati dal bando.

Particolare rilevanza nella valutazione avrà la capacità della costituente associazione di creare connessioni sul territorio, soprattutto programmando attività congiunte con altri Circoli Arci della zona.

Per partecipare c’è tempo fino al 31 marzo 2017.