Perugia, l’educazione civica e il decoro urbano migliorano la città

L’EDUCAZIONE CIVICA E IL DECORO URBANO MIGLIORANO LA CITTA’/ I BAMBINI DELLA SCUOLA GIOVANNI CENA PROTAGONISTI QUESTO POMERIGGIO AL PARCO SANT’ANNA DI “UN GIORNO PER LA NOSTRA CITTA’” INSIEME AI GIOCATORI E DIRIGENTI DEL PERUGIA CALCIO

NewTuscia – PERUGIA – Un pomeriggio di svago quello che hanno trascorso gli alunni della Scuola Giovanni Cena giovedì 2 febbraio al Parco Sant’Anna, ma anche di riflessione sui temi dell’educazione civica e del decoro urbano quali strumenti per il miglioramento della città.

I bambini, infatti, hanno contribuito a pulire il parco, seguendo l’esempio degli adulti, imparando che ognuno può e deve fare la propria parte per la città in cui vive.

Ma, al termine, hanno avuto anche l’opportunità di intrattenersi con i loro beniamini, i giocatori del Perugia Calcio Di Carmine, Forte, Mustacchio, Ricci e Terrani accompagnati, tra gli altri, dal Direttore Generale Mauro Lucarini. I Grifoni non si sono sottratti all’abbraccio dei ragazzi, firmando autografi e scambiando passaggi al pallone con loro.

L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito del progetto denominato “Un giorno per la nostra città”, promosso dalla Lega serie B tramite B solidale, con la preziosa collaborazione dei giocatori e dello staff del Perugia calcio e ha visto “in campo” anche l’Amministrazione comunale, rappresentata dal Vicesindaco Urbano Barelli, dall’Assessore allo Sport Emanuele Prisco e dall’Assessore alle Politiche dell’Infanzia e adolescenza Dramane Wagué. Insieme a loro anche i rappresentanti di Legambiente e dell’Associazione Filosofi…Amo.

Scopo di appuntamenti come quello di oggi pomeriggio è proprio sensibilizzare l’opinione pubblica su temi delicati quali l’infanzia, la diversa abilità, l’educazione civica, il rispetto per gli anziani.

“Vogliamo ringraziare il Perugia Calcio – ha sottolineato il vice sindaco Barelli – per la disponibilità e l’attenzione dimostrata su un tema a noi così caro. Anche attraverso questi contributi vogliamo educare i nostri bambini ai principi del decoro urbano e del rispetto per l’ambiente. Credo che iniziative come quella di oggi abbiano un alto valore simbolico e dimostrano come l’Amministrazione comunale ed i giocatori del Perugia Calcio, che sono spesso dei modelli per i giovani, possono dare un apporto decisivo nel trasmettere il senso civico. Ciò con l’obiettivo di far sì che i cittadini siano sempre attori protagonisti nella nostra città, a cominciare da quelli più giovani”.

Il direttore Lucarini, dal canto suo, ha ringraziato l’Amministrazione per le tante iniziative realizzate negli ultimi anni, utili per capire ciò che sta intorno al campo da calcio.

“Come Perugia Calcio cerchiamo di essere presenti in ogni circostanza ed oggi riconfermiamo la nostra disponibilità per ulteriori eventi che si vorranno organizzare in futuro”. La soddisfazione più grande di oggi – ha riconosciuto il Direttore – è l’essere stati accolti dai sorrisi e dall’entusiasmo dei bambini.

In rappresentanza dei giocatori presenti, ha preso la parola uno degli ultimi arrivati in casa dell’A.c. Perugia, ossia Mustacchio. “Il nostro compito come atleti è di essere sempre un esempio positivo per i ragazzi dentro e fuori dal campo”.