(NewTuscia) – VITERBO – Niente da fare per la Stella Azzurra opposta domenica nel bellissimo impianto del Palabarbuto alla capolista Cuore Napoli. Come da pronostico i ragazzi di Fanciullo sono stati superati da avversari che formano un team che con 16 vittorie su 18 incontri disputati guida in esclusiva il girone e si candida a ragione a raggiungere la promozione in A2.

I biancostellati, privi di Marcante e di Fowler, hanno disputato un buon inizio di gara rimanendo attaccati ai padroni di casa a lungo. Poi il roster degli avversari, lo strapotere del fisico e dell’esperienza di Visnjic, la classe di un team veramente solido e di grande qualità hanno avuto la meglio sulla giovane squadra viterbese che ha patito nel reparto lunghi qualche calo di attenzione di troppo. Tra le note positive della gara da segnalare ancora un eccellente Cianci e le ottime prestazioni di Ingrillì e Meroi che rappresentano una batteria di piccoli che ormai si sta dimostrando partita dopo partita sempre più affidabile. Molto positivo anche l’esordio del nuovo arrivato Cattaneo che è sembrato inserirsi subito bene nei meccanismi della squadra e che certo potrà dare un importante contributo ai compagni una volta acquisito completamente gli automatismi necessari.

Ora settimana di dura preparazione per poter affrontare al meglio e si spera con qualche recupero dall’infermeria, quel Catanzaro che sta attraversando un grande momento di forma e che con quattro vittorie nelle ultime cinque gare ha guadagnato tante posizioni di classifica, andando proprio nell’ultimo match a strapazzare in trasferta Scauri.

La Stella però domenica vuole vendere carissima la pelle perché sa quanto un risultato positivo sarebbe fondamentale per la propria classifica e per il futuro del campionato.

Catanzaro è compagine dura da affrontare perché composta da un roster completo e di categoria, ma la Balletti Park Hotel nelle ultime uscite interne ha disputato ottime prestazioni ed anche domenica prossima vorrà certamente esprimere il suo basket migliore davanti ad un pubblico che si spera possa essere numeroso e caldo per sostenere i ragazzi in una gara tanto difficile quanto importante.