NewTuscia – MONTEFIASCONE – incontro contro truffe anziani1Attenta e nutrita partecipazione nel convegno di iniziativa sociale riguardante le truffe agli anziani, voluto fortemente dal vicesindaco e assessore ai Servizi sociali del Comune di Montefiascone, Orietta Celeste.

L’incontro si è svolto nel centro anziani di Montefiascone in via Bandita 18 alla presenza di qualificati relatori delle forze dell’ordine: il Capitano della Guardia di Finanza, Benito Addolorato, il Capitano dei Carabinieri, Marco Angeli. Insieme a loro il presidente di Confartigianato Imprese di Viterbo, Stefano Signori, il rincontro contro truffe anziani3esponsabile Anap di Viterbo, Riccardo Cuccodoro e la d.ssa Maria Assunta Silvestri, direttore del distretto 1 della Asl di Viterbo.

Gli onori di casa sono stati fatti dal sindaco di Montefiascone Massimo Paolini che ha ringraziato il Centro anziani per l’ospitalità,
i cittadini, le associazioni, la Confartigianato, il Ministero degli Interni per il patrocinio, l’Arma dei Carabinieri, la Finanza, la Polizia di Stato.
Paolini ha precisato che “malgrado alcune situazioni sgradevoli che si sono susseguite sul territorio, Montefiascone è un paese vivibile.

“Per quanto riguarda il telesoccorso i finanziamenti della Regione Lazio erano a comparto chiuso – ha detto il sindaco – ma c’è l’impegno forte per stare vicino ai cittadini e trovare soluzioni tra la stesincontro contro truffe anziani2sa installazione delle telecamere”.

Il vicesindaco e assessore ai servizi sociali, Orietta Celeste, in quanto avvocato, ha spiegato che spesso si trova a che fare, per la professione che svolge, con casi sulle truffe agli anziani e, anche da qui, nasce la forte volontà di fare questo convegno.

La d.ssa Maria Assunta Silvestri, direttore del distretto 1 della Asl di Viterbo, di cui Montefiascone incontro contro truffe anziani5è capofila dei 19 comuni che ne fanno parte, si è congratulata e ha ringraziato l’amministrazione comunale di Montefiascone per l’impegno sul territorio nel sociale. Stesso impegno, ha confermato la d.ssa Silvestri, c’è da parte della Asl di Viterbo e col Distretto che dirige.

Ha preso quindi la parola il presidente di Confartigianato Imprese Viterbo, Stefano Signori, che ha relazionato sull’obiettivo e lo scopo di questo incontro ringraziando in primis tutti i partecipanti: la senatrice Allegrini, il Capitano della Finanza di Viterbo Benito Addolorato, il Capitano dei Carabinieri di Montefiascone Marco Angeli, il Comandante del vigili urbani di Montefiascone Luigi Salvatori. Signori ha spiegato che “queste sono le quattro forze, insieme a quella della Polizia, che lavorano su questo progetto presentato qualche anno fa da Confartigianato al Ministro degli Interni Angelino Alfano”.

Il Capitano della Finanza, con l’ausilio di alcune slide, ha dato alcuni utili consigli che servono per salvaguardare e salvaguardarsi.

Molto attenti i partecipanti durante i consigli e durante l’illustrazione di alcuni esempi di truffe eseguite dai malviventi. Addolorato ha spiegato di fare attenzione a chi si avvicina proponendo qualunque cosa e soprattutto di non fidarsi di chi viene a casa a proporre cambi di gestori per l’energia elettrica e quantincontro contro truffe anziani4‘altro: serve chiedere subito il tesserino di riconoscimento.

Il Capitano del Carabinieri ha illustrato più nel dettaglio i casi pratici che sono avvenuti sul territorio, ha ringraziato gli organizzatori per fare parte di questo incontro come Arma dei Carabinieri. Il comandante della stazione di Montefiascone, il luogotenente Botticelli, è stato ricordato per la sua costante vicinanza ai cittadini.

Il Capitano dei Carabinieri Marco Angeli ha ricordato più volte di segnalare alle forze dell’ordine l’eventuale presenza di persone o macchine non conosciute per stare più sicuri.

Riccardo Cuccodoro, responsabile Anap di Viterbo (Pensionati) è stato menzionato del vicesindaco Orietta Celeste come una persona che l’ha aiutata a organizzare questa giornata e con il quale, in seguito, presenterà altri progetti. Cuccodoro ha  precisato che sono disponibili opuscoli informativi per difendersi dalle truffe agli anziani.

Al termine delle relazioni sono state fatte alcune domande dai cittadini presenti e con un rinfresco offerto dal centro anziani.