(NewTuscia) – TARQUINIA – Predisporre un progetto di messa in sicurezza di Porto Clementino (Tarquinia) e verificare la fattibilità di un restauro conservativo di questo importante bene storico-archeologico. E’ stato questo lo scopo del sopralluogo, svoltosi questa mattina, al quale ho partecipato insieme a Mauro Lasagna, a capo della Direzione regionale risorse idriche e difesa del suolo, Maria Gabriella Scapaticci della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale, e al professor Lucio Fiorini (Università di Perugia).

Più volte in passato sia le istituzioni che i cittadini ha sollecitato la Regione per interventi a tutela dell’opera, danneggiata negli anni dal maltempo e dalle mareggiate. L’incontro di oggi (che peraltro segue ad altri che ci sono stati nei mesi scorsi) rappresenta quindi una tappa nel percorso che dovrà portare ad interventi ormai ritenuti indifferibili.

Enrico Panunzi, Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio