Provincia di Terni, tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino

(NewTuscia) – TERNI – I fatti di cronaca di questi giorni, legati alle gravissime conseguenze del maltempo e degli eventi sismici, hanno riconfermato ulteriormente la situazione di grandissima difficoltà nella quale si trovano le Province italiane, ancora titolari di funzioni fondamentali in materia di strade e scuole ma non più in grado di espletarle per mancanza totale di fondi.

Il presidente Giampiero Lattanzi e la rsu hanno sottolineato nei giorni scorsi la drammatica situazione sul piano delle disponibilità economiche e finanziarie che si ripercuotono sulle dotazioni strumentali e di personale, rendendo difficilissimo garantire i servizi al cittadino. Se il governo è disponibile a rivedere i tagli come chiesto dalle Province, la situazione diventerebbe più sostenibile. Ora si è in attesa di qualche passo ufficiale che dia seguito a quanto di potenzialmente positivo emerso nei giorni scorsi.

La presa di posizione del presidente Lattanzi e della rsu era del resto in linea con quanto detto dal presidente nazionale Upi Variati l’11 gennaio scorso in occasione dell’audizione alla Commissione parlamentare sul federalismo fiscale. Se il governo manterrà i tagli previsti per il 2017, non accogliendo le richieste che vengono dalle Province, le Province stesse, compresa Terni, avranno fortissime difficoltà a chiudere i bilanci e ad assicurare i servizi. Di seguito il link al documento Upi con tutti i dati presentati alla Commissione.