NewTuscia – VITERBO – Apprendiamo che ieri mattina il Provveditore del Lazio, Abruzzo e Molise Dr.ssa Calandrino, ha effettuato una visita presso il carcere di Viterbo Mammagialla.
 
Visita scaturita dopo la segnalazione della Fns Cisl Lazio che con alcune note aveva evidenziato:
mammagialla1 mammagialla2
– infiltrazioni d’acqua nei passeggi e peggio ancora buco con ossidazione all’interno del Passeggio 1 piano lato b con tetto pericolante( v.foto);
– mancanza di climatizzatori e/o termosifoni in più posti di lavoro ;
– porta carraia con infiltrazioni d’acqua e malfunzionamento dei riscaldamenti termici e assenza di sistemi di sicurezza relativi alla messa a norma dei cancelli, vedi fotocellule non funzionanti oltre ad unico accesso per la visita dei familiari ai detenuti;
– carenza di personale – considerato che nelle piante organiche deve essere sottratto, tra l’altro, il personale impiegato c /o il reparto di Belcolle. Situazione che già è stata evidenziata nel Tavolo Tecnico inerente la discussione sui Nuclei Cittadini e/o Provinciali  delle Traduzioni della Regione Lazio;

Problematiche esposte poi anche nell’incontro in sede provveditoriale in data  12 gennaio c.a., unitamente a tutte  le sigle sindacali del comparto sicurezza.

Incontro avvenuto dopo vari eventi critici , ultimo caso es. l’incendio riferito da parte di 2 detenuti il 1 gennaio 2017 .

Apprendiamo che nella delegazione vi erano anche i responsabili  dell’Ufficio Tecnico del Prap al fine di valutare  lo stato dei luoghi di lavoro e valutare nel contempo le necessità relative agli interventi strutturali da porre in essere.

Per la Fns Cisl Lazio  si tratta di un segnale importante quello messo in atto dal Provveditore dell’A.P. del Lazio, Abruzzo e Molise  ora aspettiamo atti concreti .

Il Segretario Generale Aggiunto CISL FNS
Massimo  Costantino