I nove anni da Vescovo di Civita Castellana di monsignor Romano Rossi

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Nella ricorrenza del nono anniversario della sua Ordinazione Episcopale e dell’inizio del Ministero Pastorale in Diocesi, la comunità diocesana si stringe attorno al proprio pastore, per esprimere il ringraziamento e la gratitudine per il prezioso servizio a guida della nostra Chiesa locale.

vescovo-romano-rossi
Il vescovo di Civita Castellana, Romano Rossi

Le giungano, Eccellenza, gli auguri più sinceri per un fecondo ministero pastorale ancora in mezzo a noi da parte dei Presbiteri, dei Diaconi, dei Religiosi e Religiose, dei Laici Consacrati, dalle Associazioni, dai Movimenti ecclesiali e dai fedeli tutti: uniti nella preghiera di lode per il dono ricevuto con il Vescovo Romano. Il Signore continui ad essere la sua forza e speranza; lo Spirito Santo la sua luce e consolazione; il popolo santo di Dio a lei affidato che è a Civita Castellana la sua corona ed esultanza.

 

Breve Bibliografia del Vescovo Romano Rossi:

  • Nato il 1° Agosto 1947 a Montevarchi (AR), Diocesi di Fiesole
  • Ordinato sacerdote il 27 giugno 1971 per la Diocesi di Fiesole.
  • Ha conseguito la Licenza in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e la Licenza in Scienze Bibliche al Pontificio Istituto Biblico in Roma.
  • Incardinato nella Diocesi di Roma il 1° marzo 1990.
  • Assistente al Pontificio Seminario Romano Maggiore dal 1971 al 1977.
  • Vicario Parrocchiale di “Santa Maria del Buon Consiglio” a Roma dal 1977 al 1978.
  • Vicario Parrocchiale di “S. Maria delle Grazie” a San Giovanni Valdarno (Fiesole).
  • Insegnante di Religione all’Istituto Magistrale e Responsabile diocesano della Pastorale Scolastica dal 1978 al 1983.
  • Assistente nazionale branca Esploratori e Guide dell’AGESCI dal 1983 al 1990.
  • Direttore Spirituale del Pontificio Seminario Romano Maggiore dal 1983 al 1990.
  • Dal 1990 Parroco della Parrocchia di Nostra Signora di Coromoto a Roma.
  • Eletto Vescovo della Diocesi di Civita Castellana il 10 dicembre 2007.
  • Ordinato Vescovo il 12 gennaio 2008 nella Basilica Cattedrale di San Giovanni in Laterano.
  • Ingresso nella Diocesi di Civita Castellana il 16 febbraio 2008.

 

Lo stemma del Vescovo Romano Rossi

I simboli araldici ovvero stemmi, fecero la loro prima apparizione tra i guerrieri medioevali come segno di identificazione individuale e successivamente familiare.

Da prima i capi della Chiesa esitarono a far uso degli stemmi e solo alla fine del sec. XIII cominciarono ad usarli. Inizialmente gli stemmi, in ragione della loro utilità erano usati come sigillo e poi divennero popolari nella Chiesa nel 1240.

Gli stemmi ecclesiastici non sono regolati solo da considerazioni araldiche, ma anche da fattori dottrinali, liturgici e canonici ed ora essi sono verificati ed approvati dalla Congregazione del Culto Divino e dal Collegio Araldico istituito ufficialmente nel 1853 sotto Papa Pio IX (1846-1878). La legislazione ecclesiastica ha subito una nuova codificazione con il motu proprio “Pontificia Insignia” promulgato da Papa Paolo VI (1963-1978). Elementi comuni: cappello, croce dietro lo scudo e i fiocchi (per i vescovi in numero di sei). Elementi personali: oggetti dentro lo scudo, e il motto.