(NewTuscia) – VITERBO – Il prossimo 6 gennaio  alle ore 17.30 a Castel Sant’Elia (VT)  nella splendida e suggestiva cornice della Basilica romanica di Sant’Elia si terrà il Gran Concerto dell’Epifania 2017 a cura della Banda musicale, con il tenore Roberto Cresca e la Nova Schola Cantorum,  in uno spettacolo atteso ormai da settimane e per il quale si preannuncia il tutto esaurito, dopo i successi degli anni passati.

L’evento giunto alla sua XXI edizione sarà dedicato  alla memoria del professor Italo Martorelli , che in tanti hanno avuto il privilegio di conoscere grazie al comune amore per la musica e sarà caratterizzato dalla commistione di più generi musicali.

Per aprire il nuovo anno condividendo con chi ascolta gioie, emozioni e nuove speranze, la Banda musicale di Castel Sant’Elia si presenterà in gran completo con la sua formazione sotto la guida del Maestro Rino Fabrizi e proporrà un ricco programma ispirato al periodo natalizio dove, accanto a brani della  tradizione popolare, si darà spazio anche a pezzi particolari.

Quest’anno  verrà proposto un evento di grande respiro, grazie alla partecipazione straordinaria del tenore Roberto Cresca,  eccezionale voce lirica ed  artista di calibro internazionale originario della Tuscia, che sono tutti molto onorati di ospitare,  insieme ai bravissimi componenti della Nuova Schola Cantorum diretta dal Maestro Gaetano Trivelloni. Astro Del Ciel”,  “Core ‘ngrato”, GranadaCielito Lindo” saranno alcuni dei brani che verranno interpretati da Cresca, in una selezione delle più famose romanze per tenore. Un repertorio classico per un appuntamento unico, di assoluto valore, con tanti artisti che per la prima volta si esibiranno insieme, in un grandioso concerto.

Forte del suo collaudato format, il concerto dell’Epifania, secondo il sindaco Rodolfo Mazzolini, si conferma uno degli appuntamenti di punta della programmazione culturale del Comune di Castel Sant’Elia ed insieme al Presidente della Banda musicale Marco Imbrauglio, che ha ideato e promosso l’iniziativa, invitano tutti a partecipare all’eccezionale evento, offerto ad ingresso libero al pubblico.

PAMELA PAPARONI