La Scuola Primaria di Cipolleto (PG) ha presentato “l’albero del riciclo”

(NewTuscia) – GUBBIO – Un albero ‘ecologico’ che utilizza una struttura di legno e tanti decori tutti riciclati: è questo l’addobbo natalizio realizzato da circa 50 bambini della scuola Primaria di Cipolleto che da oggi fa bella mostra di sé nella Biblioteca Sperelliana. Nel  pomeriggio è stato inaugurato alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati, dell’assessore Alessia Tasso, dei piccoli creativi e degli insegnanti che li hanno coordinati nel lavoro.

« E’ un bell’esempio di come si può  ‘riciclare’ e abbellire la nostra vita – ha commentato il sindaco Stirati  –  con un utile risparmio. Infatti, non sprecare e difendere l’ambiente,  ci aiuta a non spendere poi per combattere l’inquinamento e smaltire i troppi  rifiuti. E la natura, in mezzo a cui tutti viviamo, ringrazia!  Come teniamo in ordine la  casa  in cui viviamo  – ha proseguito il sindaco rivolto ai bambini  –    così dobbiamo tenere pulita la casa di tutti, i luoghi pubblici, le piazze, i giardini, le strade ».

Gubbio stemma

 

« Le buone pratiche cominciano da piccoli – ha commentato l’assessore Tasso  – e questo progetto di riciclo creativo è finalizzato a far prendere coscienza ai ragazzi che ciò che normalmente viene considerato un rifiuto,  può avere una seconda vita attraverso la creatività e la fantasia.  La consapevolezza a livello ambientale è unita ad un aspetto ludico come  quello della decorazione natalizia.

E il risultato è un albero di Natale fatto di materiali riciclati come  bottiglie in plastica e fogli di carta decorati ».   Nei messaggi lasciati dei più piccoli si legge:  ‘la scuola di Cipolleto è impegnata nella raccolta dei rifiuti’, ‘a scuola sono presenti diversi raccoglitori per differenti materiali: carta, plastica, alluminio, sughero, vetro’. Esempi virtuosi per futuri cittadini che sapranno difendere il proprio ambiente.

 

E’ stato effettuato nel pomeriggio un rapido sopralluogo al parcheggio pluriplano di S. Pietro,  da parte del sindaco Filippo Mario Stirati e dell’assessore Alessia Tasso, coadiuvati da tecnici e  responsabili del cantiere, in vista dell’inaugurazione   ufficiale,   prevista per giovedì 22 dicembre,  dei primi 110  posti al piano interrato -2 e che sarà annunciata con apposito comunicato stampa.

« Dopo anni di inerzia  abbiamo impresso un’accelerazione al completamento dei lavori – ha anticipato il sindaco Stirati – e finalmente  possiamo  consegnare alla città  i primi  110  posti pubblici e gratuiti, con l’attivazione dell’ascensore di collegamento che esce su via Boncompagni e sbocca praticamente nel cuore di Corso Garibaldi e del  Centro Storico.  Un   investimento di circa 1 milione  e 400 mila euro e un bel segnale che apre la strada alla  realizzazione, il prossimo anno, per circa 900 mila euro,   dei  primi 40 box auto in vendita, alcuni già prenotati.

Non escludiamo  ulteriori box auto, ora che  il  Comune è  proprietario non solo del suolo ma anche di tutte le costruzioni e opere realizzate.  Procederemo nel frattempo alla sistemazione della facciata d’ingresso per recuperare  un’apertura di visuale nonché  alla realizzazione del muro di contenimento.
Ripenseremo anche alla ridefinizione delle aree  adiacenti la chiesa di S. Pietro e lavoreremo per la riqualificazione dell’ex Palestra, un edificio ormai storico, che immaginiamo con una funzione pubblica e sociale, capace di rivitalizzare l’intero quartiere,  dove è già attiva e presente la prospiciente Biblioteca Sperelliana ».