Terni, nasce la Casa dei Pagliacci con lo scopo di fornire assistenza ai bambini con disabilità

(NewTuscia) – TERNI – Il progetto de La Casa dei Pagliacci nasce con lo scopo di fornire assistenza ai bambini con disabilità e alle loro famiglie attraverso l’erogazione di servizi e la creazione di un luogo dove l’inclusione e la solidarietà siano a fondamento di tutte le iniziative messe in campo.
La Casa dei Pagliacci sarà realizzata a misura di bambino, di tutti i bambini, anche di quelli con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, sarà accessibile e priva di barriere, un luogo in cui si possano trascorrere insieme, senza divisioni, momenti ludici, creativi ed educativi.
Chiediamo il vostro contributo, amici sostenitori, per acquistare:
1. attrezzature
2. materiale ludico-didattico
3. arredamenti
fedeli ai principi dell’Universal Design, perseguendo un approccio metodologico che indirizza il progetto, fin dalla sua genesi, ad una Utenza Ampliata al fine di creare un ambiente confortevole e capace di adeguarsi alle necessità dei bambini a prescindere dalle loro condizioni psicofisiche.
L’obiettivo è quello di considerare il bambino con disabilità una parte del mondo e non un mondo a parte, affermandone il diritto all’integrazione sociale, alla dignità e allo sviluppo del potenziale creativo, artistico e intellettuale, che non va inteso solo a vantaggio del singolo, ma che piuttosto permette un generale arricchimento della società civile.
Tenendo conto della pluralità dei bambini nella normalità della loro eterogeneità, la Casa si propone di portare a conoscenza dei suoi frequentatori la disabilità in tutte le sue sfaccettature, coinvolgendo direttamente i bambini e i loro genitori, ma anche quale luogo di supporto gratuito per le famiglie di bambini con patologie, anche gravi, che potranno trovare personale con cui confrontarsi e da cui avere suggerimenti ed indicazioni.
Numerose saranno le attività e gli incontri destinati a tutti i bambini. Tra questi sono previsti:
– laboratori creativi e di riciclo
– laboratori di giocoleria e di piccolo circo
– laboratori di magia
– incontri di arteterapia
– sedute di yoga
– laboratori teatrali
– letture animate
– terapia del sorriso
– laboratori musicali
– educazione ambientale
– percorsi sensoriali
Tutte le iniziative si propongono di aiutare i bambini a sviluppare un’alfabetizzazione emotiva, ovvero la capacità di vivere comunitariamente e di condividere, di essere soddisfatti di se stessi, delle proprie capacità e creazioni, di svilupparsi in armonia con gli altri e con l’ambiente circostante, sperimentando la solidarietà quale antidoto al modello violento dei comportamenti prevaricatori e di dominio degli altri.
All’interno della struttura sarà presente una biblioteca con libri per l’infanzia, anche in braille, e testi per approfondire le tematiche inerenti la disabilità, nonché uno spazio destinato allo scambio dei volumi.
Beneficiari del progetto saranno in primo luogo i bambini con disabilità, che tutt’oggi continuano a incontrare ostacoli nella loro piena partecipazione su base di uguaglianza con gli altri al mondo che li circonda a causa di un ambiente caratterizzato da barriere non solo ambientali, ma anche comportamentali, che arrivano spesso a contestare i diritti basilari per una corretta crescita, come quello al gioco.
Questi avranno la possibilità di accedere ad esperienze che vengono generalmente negate, di migliorare il proprio modo di vivere e potenziare il proprio sviluppo personale, incrementando le qualità non scalfite dalla disabilità, nonché di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze, condivisioni e relazioni, favorendo il senso d’appartenenza a discapito di quello di emarginazione. Tutte le attività saranno svolte da professionisti del settore con i quali l’associazione ha già avuto modo di collaborare in precedenti iniziative.
La Casa dei Pagliacci si rivolge anche alle famiglie dei bambini con disabilità, che, spesso abbandonate alle intemperie, potranno usufruire di un punto di ascolto dove trovare gratuitamente appoggio, comprensione e consiglio da parte di personale qualificato, quale psicologi, psichiatri, pediatri, operatori sanitari, ecc…
Tenendo fede all’obiettivo dell’integrazione, La Casa dei Pagliacci sarà aperta a tutti i bambini della città e del comprensorio, che potranno accedere ad attività ludiche, creative ed educative altamente formative, ma si propone il coinvolgimento anche degli Istituti scolastici di ogni ordine e grado del territorio, con particolare attenzione alle scuole primarie, attraverso incontri in loco tesi a sensibilizzare le nuove generazioni versovalori come la solidarietà, la generosità, il rispetto e sostegno reciproco, trasmettendo le basi per vivere in positivo e per capire l’importanza del volontariato, da intendersi anche come forte strumento di educazione e contrasto verso il fenomeno del bullismo e della violenza.
Il progetto sarà avviato entro dicembre 2016 e la struttura resterà attiva in maniera permanente.
Il preventivo per la concretizzazione del progetto, che comprende la messa in sicurezza e l’acquisto del materiale per la struttura, ammonta a 27.800 €;
La Casa dei Pagliacci intende inoltre far fronte alle difficoltà e al senso di abbandono che troppo spesso le famiglie con bambini con problematiche devono affrontare come ulteriore aggravante della situazione, fornendo gratuitamente un punto di ascolto e d’assistenza, ove personale di alta professionalità possa seguire le vicende degli interessati, consigliare e fornire idoneo supporto.