Stefano Stefanini

(NewTuscia) – VITERBO – I “Paesi Presepio” della Tuscia stanno per rivivere in coincidenza delle Festività del Natale, del Capodanno e dell’Epifanìa: Civita di Bagnoregio, Corchiano, Sutri, Ronciglione, Vetralla, Capranica, Caprarola, Carbognano, Nepi, Orte,  Bassano in Teverina, Chia (Soriano nel Cimino)  Tarquinia, Tuscania, nella stessa Viterbo (segnaliamo quello all’interno del giardino dell’Istituto di Villa Rosa), Vallerano, Vejano, Piansano, Bolsena, Grotte di Castro, e Roccalvecce, scusandoci per qualche involontaria dimenticanza.

La spontaneità di tanti volontari dei Borghi storici della Tuscia che danno vita ai suggestivi e coinvolgenti Paesi Presepio.

In questo periodo natalizio i nostri centri storici – ognuno esclusivo ed unico per  la straordinaria  varietà degli ambienti della Tuscia che vanno dalle colline ai centri montani, dai laghi al mare, dalle rocche e castelli agli scorci panoramici sulla Valle del Tevere – assumono per bambini ed adulti i caratteri naturali di suggestivi scenari da sogno: borghi, palazzi, piazzette, viuzze solitamente quasi disabitati in questi giorni si animano di personaggi e di luci,  predisponendosi  a fare  da scenario alle rievocazioni della Nascita di Gesù, ambientata  nelle varie epoche storiche.

Per tutto il periodo natalizio il cuore medievale di Viterbo diverrà uno straordinario “Paese presepio

Da piazza del Gesù, a piazza della Morte, piazza San Carluccio, da piazza San Pellegrino, al palazzo Papale.  Le ambientazioni natalizie di “Caffeina Christmas Village” saranno ospitate anche in due siti storici come il palazzo dei Papi e il palazzo degli Alessandri.

Il villaggio natalizio viene realizzato dalla “Fondazione Caffeina”, in collaborazione con l’imprenditoria privata, con la collaborazione della Curia diocesana e il sostegno degli operatori commerciali. Dal 2 dicembre al 6 gennaio 2017, piazza del Gesù, piazza della Morte, piazza San Carluccio, piazza San Pellegrino, palazzo Papale si trasformeranno in “luoghi dove tutti i sogni diventano realtà, un villaggio fiabesco dove Babbo Natale ha deciso di vivere insieme ai suoi aiutanti, per poter svolgere al meglio la sua importantissima missione: portare la gioia e la bontà nel cuore di tutti i bambini”.

Narra una leggenda, ritrovata in un polveroso manoscritto scoperto negli archivi della Biblioteca delle favole, che un giorno di un tempo magico Babbo Natale venne chiamato a Viterbo per aiutare una bimba, di nome Margherita, a contrastare il male oscuro che si stava diffondendo nella città. Dopo aver riportato la pace e la tranquillità Babbo Natale decise di fermarsi qui e di organizzare il suo quartier generale in uno dei centri storici più belli d’Italia. Per ricordare questa straordinaria storia prende vita  “Caffeina Christmas Village”.

Nelle intenzioni degli organizzatori “nelle splendide piazze e strade medievali del centro storico di Viterbo il mondo fatato del Natale diventa una spettacolare realtà dove grandi e piccini possono immergersi in una indimenticabile atmosfera da sogno. Un luogo di incontro straordinario con spettacolari allestimenti in un’ambientazione da favola, dove niente è lasciato al caso, un villaggio nel quale sarà possibile passeggiare tra accoglienti casette di legno con prodotti enogastronomici di alta qualità, oggetti artigianali e tantissime idee regalo.”

Caffeina Christmas Village è un luogo di incontro straordinario con spettacolari attrazioni in un’ambientazione da favola, dove niente è lasciato al caso: dalla Casa di Babbo Natale dove i bambini possono conoscerlo da vicino alle Poste dei Bambini dove poter consegnare la lista dei desideri che verrà prontamente spedita; dalla Banca dello Zecchiere dove poter coniare una vera moneta del villaggio al Teatro Incantato dove sentire le mille storie del bosco, dalla Fabbrica dei Giocattoli, alla Fabbrica del Cioccolato; dalla Casa degli Elfi dove solo i bambini possono entrare al Rifugio degli Gnomi dove ci si può ristorare in un ambiente caldo e accogliente; dal Bosco che non c’è dove ascoltare le storie del tempo antico, alla Biblioteca delle Favole dove è possibile trovare tutte le novità editoriali e i classici della letteratura per bambini e ragazzi.

Senza ovviamente dimenticare il Presepe al coperto più grande del mondo nei sotterranei del Palazzo dei Papi o il Museo dei Presepi dove poter ammirare le ricostruzioni in miniatura degli scorci medievali di Viterbo. Nelle pittoresche e accoglienti casette di legno del Mercatino di Natale  sparse in tutto il villaggio si  trovano gli immancabili  prodotti enogastronomici, oggetti artigianali e tantissime idee regalo…

Nella casa di Babbo Natale si potrà curiosare nella cucina, farsi ospitare nella sua bottega e studio, ascoltare storie ed accarezzare le magiche renne che riposano nella stalla. E poi la casa degli Elfi, che avranno il compito di lanciare indovinelli: chi scoprirà la  parola magica potrà partecipare a un loro raduno. La fabbrica dei giocattoli e quella del cioccolato. Il teatro incantato, popolato da maghi, prestigiatori, giullari, streghe, fate e tanti personaggi fantastici. La biblioteca delle favole, con i libri di favole e di racconti per i bambini ed i ragazzi. L’ufficio postale dove gli elfi smistano tutte le letterine spedite a Babbo Natale e la banca dello Zecchiere.