(NewTuscia) – VITERBO – I perché di questa atroce sconfitta che ha coinvolto Renzi ed il suo governo, vanno ricercati nel periodo trascorso di questi ultimi anni, che hanno imposto scelte verticistiche indicate dall’Unione Europea per preservare le rendite finanziarie a scapito dell’economia reale, queste scelte hanno impoverito le famiglie, le cosiddette partite iva e tutto il ceto medio, non dando risposte vere al futuro della popolazione italiane.
Una vera ribellione democratica che ha spazzato via Renzi ed il suo governo, frutto di errori su errori che lo stesso presidente del consiglio uscente ha commesso,
in primis scommettendo sull’Europa e sulle sue politiche, un esempio per tutti nel 2016 abbiamo utilizzato risorse italiane per accogliere i migranti per 4,5 miliardi di euro e la stessa Unione ha risarcito per 112 milioni di euro, tutte le politiche riguardanti il patrimonio abitativo delle famiglie, la tassazione imposta, la mancanza di futuro ai giovani, la cosiddetta Fornero imposta anche questa dall’Unione, i tanti motivi hanno indotto gli italiani alla partecipazione con il voto evidenziando tutto il malumore e colpendo inesorabilmente la riforma costituzionale che era frutto di imposizioni Europee e che dava un futuro istituzionale confuso e pasticciato a scapito degli interessi italiani e delle sue Istituzioni.
Giulio Marini
(Forza Italia)