Fatiganti (UIL – TUCS): “Bingo. Salvaguardati tutti i posti di lavoro”

(NewTuscia) – VITERBO – “I posti di lavoro al Bingo sono stati tutti salvaguardati. Raggiunto l’accordo e chiusa la procedura di licenziamento collettivo avviata dalla società il primo settembre scorso. E questo nonostante i sacrifici che i lavoratori saranno comunque chiamati a fare per la nuova riorganizzazione del lavoro durante tutta la durata dell’accordo. Un sacrificio cosciente a tutela del diritto al lavoro”.

A dichiararlo è Elvira Fatiganti, Segretario generale della Uil Tucs di Viterbo, in merito all’accordo raggiunto con la società spagnola Oper Bingo, facente capo al gruppo Codere, che alla fine dell’estate aveva avviato le procedure per il licenziamento coatto di oltre 150 lavoratori a causa dell’aumento delle tasse previste dalla legge di stabilità del governo Renzi, così come dei costi per il rinnovo delle concessioni. Fallita la prima fase delle trattative, il sindacato aveva proclamato lo sciopero generale dei lavoratori del Bingo la notte tra l’8 e il 9 novembre.

“L’accordo – prosegue Fatiganti – ha la durata di 36 mesi e va a ridurre i costi a livello generale. Questo permetterà all’azienda di rinnovare le concessioni e tenere aperte le sale”.

La gara di assegnazione delle concessioni avverrà nei prossimi mesi. La procedura di licenziamento collettivo è stata infine chiusa con il criterio esclusivo della non opposizione su base volontaria.