(NewTuscia) – MONTEFIASCONE – La mancanza di argomenti politici territoriali da parte di una compagine politica lascia sbalorditi, se poi questa mancanza arriva da un personaggio di spicco di lungo corso la cosa non passa inosservata.

In un articolo uscito oggi SU un giornale locale si evince un’azione da parte di un ex amministratore che portava all’interno della Rocca dei papi un gruppo di 50 persone senza pagare il ticket e, tutto ciò, è avvenuto perchè non è stato richiesto dal responsabile.
Massimiliano Sambin

Massimiliano Sambin

Pochi giorni fa via facebook feci notare azioni non consone a chi non amministra più, con toni direi alti ma che volevano fare notare che certi comportamenti non sono più tollerati dalla nuova amministrazione comunale. Ho voluto parlare di un’autoregolamentazione che deve essere seguita per non creare esempi come chi, in veste di amministratore o ex amministratore, pensa di fare il bello e il cattivo tempi.

Nel post pubblicato nel mio gruppo Striscia Montefiascone sono stato attaccato duramente da un paio di personaggi, tra cui lo scrivente dell’articolo in questione, che più volte è stato redarguito in merito al linguaggio non proprio consono a un dialogo.
Da sempre conosco le situazione del territorio e non ho bisogno che un’amministrazione mi dia un mandato per scrivere le cose e, fino a quando ci sarà libertà di parola e di pensiero, continuerò a scrivere e dire cose che a mio parere sono giuste o sbagliate.
L’attuale amministrazione è molto impegnata sul territorio per risolvere i tanti problemi del paese e mai si sognerebbe di fare queste azioni: gli va dato atto della grande professionalità che mette in campo.
Devo fare i complimenti a chi, nell’Opposizione, parla di temi del territorio come i Cinque Stelle e Luca Bellacanzone, e non va a cercare il gossip giornalistico da controbattere durante i consigli comunali. Il fatto di dichiarare sulla stampa che un responsabile non ha richiesto il pagamento del ticket lascia spazio a delle domande: è vero che il responsabile non ha voluto che venisse pagato il ticket? E’ vero che la compagine non ha pagato l’ingresso alla Rocca come stabilito dalla nuova giunta comunale per la mancanza del responsabile? Oppure chi accompagnava se ne è infischiato delle nuove direttive?  In questo caso si farà chiarezza in merito?Le domande sono tante anche perché non bisogna creare dei precedenti e cioè che, chi vuole, a sua discrezione, possa entrare e uscire senza pagare.

Riguardo lo scrivente dell’articolo non ho nulla da dire se non consigliargli di parlare di temi concreti a mezzo stampa per lo sviluppo di Montefiascone e non per qualsiasi altra motivazione.

Spero che l’amministrazione Paolini e il referente per la Rocca dei papi facciano chiarezza su questa vicenda e che vengano presi dei provvedimenti dall’una o dall’altra parte per pira trasparenza sulle modalità operatice dell’ingresso della Rocca dei Papi.
Per ciò che concerne la mia posizione rispetto all’attuale amministrazione comunale specifico pubblicamente che non c’è legame sia scritto che verbale con questa maggioranza se non il rispetto politico e i complimenti per il lavoro svolto in questi pochi mesi di mandato.
Nel territorio le problematiche sono tante e, purtroppo, rispecchiano la situazione italiana con aziende che faticano, famiglie che non arrivano a fine mese, disoccupazione giovanile, collettore Cobalb in attesa dell’inizio lavori, carenza di personale nell’azienda che ha in carico l’appalto dei rifiuti e molto altro.