Il Punto sul Campionato di Lega Pro dopo la 13° giornata di campionato

Maurizio Fiorani

(NewTuscia) – VITERBO – La Viterbese-Castrense viene pesantemente battuta in casa 3-0 dall’Olbia. Una gara dall’andamento strano quella con i sardi; durante il primo tempo i gialloblù di Mr.Cornacchini, pur in formazione largamente rimaneggiata per le molte assenze dovute agli infortuni di Sforzini, Celiento, Cruciani, Invernizzi, Mallus e con Bernardo in condizioni menomate, hanno retto bene comandando il gioco e costringendo gli ospiti nella propria metà campo, sfiorando il vantaggio.

Varutti in azione nella sfortunata partita interna persa con l'Olbia
Varutti in azione nella sfortunata partita interna persa con l’Olbia

Nella prima frazione di gioco i gialloblù non hanno quindi capitalizzato al meglio la supremazia territoriale, pur sfiorando in almeno tre occasioni il meritato vantaggio. Poi, nella ripresa, è arrivata la doccia fredda; un tiro dalla distanza di Piredda deviato dal difensore della Viterbese Scardala si è insaccato alla spalle di Iannarilli per la rete del vantaggio dell’Olbia. Poi, dopo appena 7 minuti, è arrivata la rete del
2-0 di Ragatzu che, dai 20 metri da posizione centrale, ha insaccato con un gran tiro all’incrocio dei pali alla destra del portiere Iannarilli.
Nel finale di gara è arrivata la rete del 3-0 di Capello che ha messo la parola fine alla contesa.

Tra poco la Viterbese-Castrense gioca sul campo della Pistoiese; gli arancioni toscani stazionano nelle zone mediobasse della classifica ma sono reduci dal successo esterno di misura 1-0 sul campo del Tuttocuoio, mirano a risalire la china per portarsi a centro classifica.

Neglia l'unico attaccante della Viterbese-Castrense in grado di mettere in difficoltà la retroguardia dell'Olbia
Neglia l’unico attaccante della Viterbese-Castrense in grado di mettere in difficoltà la retroguardia dell’Olbia

Una gara difficile per i gialloblù, che sono ancora alle prese con un’infermeria ancora piena, unica nota lieta è rappresentata dal difensore Celiento, ormai in via di guarigione dall’infortunio al polso della mano che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco.

I ragazzi di Mr.Cornacchini devono fare punti per cercare di recuperare il terreno perduto dopo due pareggi e ben tre sconfitte nelle ultime cinque gare che hanno ridimensionato il cammino e le ambizioni della compagine del Patron Piero Camilli.

La Cremonese di Mr.Tesser ha vinto in casa 1-0 con il Siena approfittando del pareggio per 1-1 della capolista Alessandria sul campo del Giana Erminio. I grigiorossi lombardi, con questo successo, sono ormai ad un solo punto dalla capolista Alessandria e si recheranno in trasferta a Como in un derby della Lombardia che si preannuncia interessante, mentre l’Alessandria,  se la vedrà tra le mura amiche con la Carrarese.

Il Siena invece, dopo la battuta d’arresto di Cremona, giocherà in casa con il Tuttocuoio reduce dalla sconfitta interna con la Pistoiese per 1-0.

Il Giana Erminio, dopo aver fermato la capolista Alessandria, si recherà a Piacenza per affrontare una trasferta molto difficile contro una compagine che staziona nelle zone alte della classifica e che è reduce dalla sconfitta di misura di Arezzo.

Il trequartista Marano ha provato a dare linfa allo spuntato attacco gialloblù
Il trequartista Marano ha provato a dare linfa allo spuntato attacco gialloblù

Gli amaranto dell’Arezzo, in forte ascesa in questo momento dopo aver superato in casa la rivale Piacenza (successo che ha permesso di conquistare il terzo posto in graduatoria) si recherà in trasferta sul campo del Pontedera, compagine che si trova impelagata nelle zone basse della classifica ma che domenica scorsa ha vinto in trasferta 1-0 sul campo del fanalino di coda Prato.

La Carrarese in ripresa ha superato il Como in casa per 3-1, confermando il buon stato di forma dei giallo azzurri apuani, anche se oggi c’è lo spauracchio della trasferta di Alessandria nella tana della capolista tuttora imbattuta.

Una delle tante mischie in area dell'Olbia nel forcing finale dei gialloblù
Una delle tante mischie in area dell’Olbia nel forcing finale dei gialloblù

Il Livorno del presidente Spinelli espugna per 2-1 il campo della Lupa Roma portandosi al 4° posto a quota 22 punti in coabitazione con il Piacenza. Gli amaranto Labronici ospiteranno in casa il Pro Piacenza, formazione che staziona nelle zone mediobasse della classifica ma che è data in ripresa e rinfrancata dagli ultimi risultati positivi e dal successo interno per 3-0 ai danni del Racing Roma.

Il Renate, reduce dal pareggio per 1-1 sul campo della Lucchese di Mr.Galderisi, giocherà in casa con la Lupa Roma, mentre  i rossoneri della Lucchese viaggeranno alla volta della capitale per incontrare il Racing Roma, attualmente penultimo in classifica.

Compito più agevole sulla carta quello dell’Olbia che, dopo avere espugnato per 3-0 Viterbo, se la vedrà in casa con il fanalino di coda Prato in caduta ormai in caduta libera.

 

RISULTATI DELLA 13°GIORNATA DI ANDATA

VITERBESE-CASTRENSE-OLBIA 0-3
CREMONESE-SIENA 1-0
GIANA ERMINIO-ALESSANDRIA 1-1
PRO PIACENZA-RACING ROMA 3-0
AREZZO-PIACENZA 1-0
CARRARESE-COMO 3-1
LUCCHESE-RENATE 1-1
PRATO-PONTEDERA 0-1
LUPA ROMA-LIVORNO 1-2
TUTTOCUOIO-PISTOIESE 0-1


CLASSIFICA

ALESSANDRIA 33
CREMONESE 32
AREZZO 25
PIACENZA 22
LIVORNO22
VITERBESE-CASTRENSE 20
COMO 19
RENATE 19
OLBIA 18
GIANA ERMINIO 18
LUCCHESE 18
CARRARESE 17
SIENA 16
PRO PIACENZA  16
TUTTOCUOIO 13
PISTOIESE 13
LUPA ROMA 10
PONTEDERA 10
RACING ROMA 7
PRATO 5

 

PROSSIMO TURNO

ALESSANDRIA-CARRARESE
COMO-CREMONESE
LIVORNO-PRO PIACENZA
OLBIA-PRATO
PIACENZA-GIANA ERMINIO
PISTOIESE-VITERBESE-CASTRENSE
PONTEDERA-AREZZO
RACING ROMA-LUCCHESE
RENATE-LUPA ROMA
SIENA-TUTTOCUOIO