(NewTuscia) – TARQUINIA – Le leggi razziali e le deportazioni raccontate agli studenti dell’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia da Elisa Guida (Università degli Studi della Tuscia, DISTU), direttore del comitato scientifico del progetto Labirinto della Memoria.

????????????????????????????????????

Entra nel vivo la collaborazione didattica tra Semi di Pace e l’istituto della città etrusca, per approfondire la conoscenza di uno dei periodi storici più bui del Novecento. «Nelle attività saranno coinvolti gli studenti delle terze, quarte e quinte del Corso Tecnologico per Geometri, insieme ai docenti Stefano Gremignai, Amalia Di Biagio e Luca Bondi. – spiega l’associazione – Questa collaborazione rientra nel più ampio progetto del Labirinto della Memoria, che prevede anche la realizzazione della mostra permanente La Shoah in Italia. Persecuzione e deportazioni (1938-1945), nel labirinto di allori che circonda il vagone, e la pubblicazione di catalogo dell’esposizione». Si partirà il 19 novembre, alla Cittadella, con le Coordinate generali del ‘900; coordinate generali della storia della Shoah (ascesa del Nazismo e del Fascismo); per proseguire il 26 novembre con la Persecuzione dei diritti e persecuzione delle vite; le altre deportazioni; gli ebrei di Rodi; il 5 dicembre con Lemarce della morte; il rimpatrio; e concludere il 16 dicembre con un incontro in cui ragazzi prepareranno un elaborato finale su quanto appreso (gli appuntamenti del 26 novembre, del 5 e del 16 dicembre si svolgeranno nella sede dell’IISS “Vincenzo Cardarelli” del Lido). «Questi incontri ci proietteranno alle prime settimane del 2017, – conclude Semi di Pace – quando in occasione del Giorno della Memoria, il 27 gennaio, terremo alla Cittadella un’importante manifestazione istituzionale e interreligioso».