A Vetralla risolto il problema della scuola chiusa dopo il terremoto

(NewTuscia) – VETRALLA – Le classi della scuola secondaria di Vetralla trasferite nell’istituto Canonica e la scuola dell’infanzia nelle “scuole medie”.

Un cambio tattico dovuto alla chiusura della scuola dell’infanzia a seguito della verifica strutturale degli uffici tecnici comunali dopo l’evento sismico del 30 ottobre scorso, effettuata in ottemperanza alle disposizioni della Prefettura di Viterbo.

Il sindaco di Vetralla Franco Coppari, vevetralla_201604041184125_c8kvzw80gxm2m1wsf0o3ip74brificata la disponibile dell’istituto Canonica, con un’ordinanza ha quindi dato disposizione che le tre classi di scuola secondaria dell’IC Scriattoli siano trasferite presso l’Istituto superiore Canonica e che, di conseguenza, le tre classi di scuola dell’infanzia Piazza Cavour dell’IC Marconi siano subito trasferite nell’edificio scolastico della “scuola media” di Vetralla.

Si tratta – assicura il sindaco Franco Coppari – di una scelta ponderata condivisa con i dirigenti degli istituti vetrallesi e che la decisione è stata presa considerando l’età e le necessità prioritarie degli studenti e della didattica in modo da assicurare le migliori condizioni per tutti”.

Grazie alla disponibilità della Provincia di Viterbo e dell’istituto Canonica – dice l’assessore alla pubblica istruzione Anna Maria Palombi – , abbiamo risolto in poco tempo un problema e messo fine al disagio delle famiglie e dei bambini che da un momento all’altro si sono ritrovati senza una classe dove far lezione. Abbiamo chiesto alle istituzioni scolastiche, ciascuna per la parte di rispettiva competenza, di comunicarci le esigenze e le necessità per consentire gli adeguamenti strutturali e il trasferimento di arredi e attrezzature, al fine di rendere a tutti la convivenza serena e senza problemi”.