Perugia, il colonnello dei carabinieri Cosimo Fiore saluta il sindaco e il consiglio comunale

(NewTuscia) – PERUGIA – In vista del cambio di vertice al comando provinciale di Perugia dei carabinieri, il colonnello Cosimo Fiore è giunto in visita a Palazzo dei Priori per salutare il Sindaco Andrea Romizi e il Consiglio comunale, rappresentato dal Presidente Leonardo Varasano e dai consiglieri Nucciarelli e Felicioni.

“Ci tenevo particolarmente a salutare il colonnello –ha detto il Sindaco nel corso dell’incontro- perché in questi due anni ha lasciato il segno in città, con la sua autorevolezza unita ad un’evidente umanità.”

Il Colonnello Fiore, come si ricorderà, era arrivato al comando provinciale esattamente due anni fa, dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile del personale del comando interregionale Podgora.

“Abbiamo sempre sentito la vicinanza dell’amministrazione comunale –ha detto il colonnello Fiore- in questi due anni abbiamo cercato di fare tutto quello che era nelle possibilità del comando per capire e rispondere alle esigenze della comunità perugina. Sono certo che l’impegno di chi resta a Perugia sarà quello di mantenere questo buon rapporto con le istituzioni.”

Un ringraziamento particolare è giunto anche dal Presidente del Consiglio Varasano, che ha sottolineato come i Carabinieri siano una famiglia e come tale si guadagnino la fiducia e la stima dei cittadini. Quindi, dal consigliere Felicioni, in qualità anche di membro del Nucleo Operativo di Sicurezza Urbana.

“D’INVERNO, IN CITTA’”, JAM SESSION CRONOPSICONAUTICA/ DA MERCOLEDÌ 2 NOVEMBRE A DOMENICA 6 NOVEMBRE PRESSO IL C.U.T. IN PIAZZA DEL DRAGO

Il C.U.T. di Perugia, Centro di ricerca e pedagogia teatrale alternativa, presenta la performance teatrale D’ inverno, in città – Jam Session cronopsiconautica che testimonia lo stato delle originali ricerche scaturite dalla Via Cronopsiconautica tracciata da Roberto Ruggieri, direttore artistico del Centro, in anni di esplorazioni oltre i confini del teatro inteso come rappresentazione.

La performance, che scaturisce in tempo reale dalle scintille creative estemporanee delle esplorazioni cronopsiconautiche dei performers, è il risultato di uno stage intensivo di aggiornamento professionale, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, in Tecniche creative della drammaturgia performativa, diretto da Roberto Ruggieri ed Emanuela Filippelli e riservato ad attori performers già diplomati al termine dei corsi di alta formazione professionale gestiti da CUT e TSU e promossi da Regione Umbria attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione.

Autori della performance cronopsiconautica, promossa e finanziata dal Comune di Perugia, sono gli stessi  attori performers che, attingendo al proprio peculiare inchiostro interiore, scrivono sulla scena usando  come penna se stessi. Nell’anelito verso la luce del tempo interiore del viaggio psico-crono-nautico essi registrano in progress, dal fondo della propria anima, l’ineffabile enigmaticità della vita e del teatro per tentare di decifrarne occulti messaggi e significati.

Con il termine Jam Session, in uso dagli anni Venti del Novecento, si intende una riunione di musicisti, prevalentemente in ambiente jazz, che si ritrovano per una performance musicale improvvisando su griglie di accordi e temi. Abbiamo mantenuto questo termine, tratto dall’ambito musicale, proprio per sottolineare l’estemporaneità dell’avvenimento performativo che presenteremo a Perugia in prima assoluta dal 2 al 6 novembre p.v.

Ogni sera si potrà assistere ad un evento unico nel suo genere che non sarà possibile mai più “replicare” in futuro nella stessa forma. Gli spettatori saranno ‘testimoni’ dei segreti che genera e sottende l’atto creativo: un concerto irripetibile, ogni sera diverso.

La performance verrà presentata gratuitamente per cinque giorni, da mercoledì 2 novembre a domenica 6 novembre, alle ore 21 presso la sede del C.U.T. Centro Universitario Teatrale di Perugia in Piazza del Drago,1. Posti limitati, è consigliato prenotare; Tel. 075-5731666 – E-mail cutperugia@gmail.com

 

In questo contesto mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 16,30 si terrà, sempre presso la sede Cut di piazza del Drago 1, la lezione straordinaria e dimostrazione di lavoro dal titolo: “Alle sorgenti del teatro: lo psicodramma”.

Posti limitati, è consigliato prenotare. Tel. 075-5731666 – E-mail cutperugia@gmail.com

I giovani attori performers, coordinati dal direttore artistico del C.U.T, in collaborazione con il Dipartimento di Lettere – Università degli Studi di Perugia, realizzeranno mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 16.30 presso la sede del C.U.T. una Lezione straordinaria e una Dimostrazione di lavoro sulle tecniche e i principi della drammaturgia scenica teatrale performativa, e della “Via cronopsiconautica” in particolare, dal titolo Alle sorgenti del teatro: lo psicodramma.

“….Come si crea una ‘seduta cronopsiconautica’? Come vengono creati i processi performativi che andranno a comporre una performance cronopsiconautica? Il performer cronopsiconauta, viaggiando dentro di sé nel tempo/spazio interiore, attraversa la penombra dell’apparente intricato disordine del bosco della sua esistenza, attento a non farlo diventare un sentiero ordinato d’un parco uniformemente illuminato, accettando in definitiva il rischio dell’ignoto, come si conviene a chi compie un vero atto creativo di conoscenza”. (Roberto Ruggieri)

L’ingresso sarà gratuito e aperto alla partecipazione della cittadinanza.

La performance teatrale D’inverno, in città – Jam Session cronopsiconautica e la  Lezione straordinaria/Dimostrazione di lavoro Alle sorgenti del teatro: lo psicodramma  concludono  l’innovativo e articolato progetto che ha preso il via questa estate dal C.U.T. di Perugia a Wroclaw, in Polonia, nell’ambito dell’ “International meetings of drama schools – Making tomorrow’s theatre”.

Più precisamente a luglio 2016 si è tenuto a Wroclaw, città polacca insignita del titolo di Capitale Europea della Cultura anno 2016, il Meeting internazionale di Centri teatrali, organizzato dal Grotowski Institute di Wroclaw, prestigioso Istituto di fama mondiale, al quale hanno partecipato i più importanti Centri  di ricerca teatrale internazionali provenienti da diverse capitali europee quali Londra, Mosca, Sofia, Atene, Madrid, Sibiu.

Unico Centro teatrale proveniente dall’Italia, il C.U.T. di Perugia è stato invitato a questa importante manifestazione internazionale dove ha proposto con successo il suo progetto Nei labirinti della scrittura scenica, con dimostrazioni di lavoro tratte dalle pratiche sceniche del Centro Universitario Teatrale di Perugia e dalla “Via cronopsiconautica”.