(NewTuscia) – VITERBO – La Fondazione Oltre Noi ONLUS, che riunisce tredici Associazioni di Volontariato che nel Territorio si interessano di disabilità fisica, psichica e sensoriale, e più in generale di disagio sociale, ha organizzato per martedì 1 novembre, a Monterazzano una cerimonia di “NON inaugurazione” del progetto di “Abitare Autonomo” presmonterazzano_1so l’ex Agrinido di Monterazzano.

Grazie ad un finanziamento regionale finalizzato alla realizzazione di una struttura residenziale per il “Dopo di Noi” nella provincia di Viterbo, infatti, il Distretto Socio Sanitario VT3, di cui il Comune di Viterbo è capofila, aveva individuato nello scorso mese di gennaio l’ex Agrinido di Monterazzano per la realizzazione di un progetto di “Abitare Autonomo” che potesse accompagnare  6 ragazzi/e in difficoltà in un percorso di autonomia abitativa, sociale e lavorativa.

Con apposito avviso pubblico, le organizzazioni del Terzo Settore erano state invitate, nello scorso mese di marzo,  a presentare proposte progettuali, nel rispetto delle direttive emanate dalla Regione Lazio. La Fondazione Oltre Noi ONLUS con grande impegno ed entusiasmo aveva raccolto l’invito, scorgendo in questo finanziamento una grande opportunità per iniziare a realizzare strutture per il “Dopo di Noi” anche nel territorio della Tuscia, e per dare un forte segnale di discontinuità alle centinaia di famiglie che vivono con angoscia questa problematica.

La proposta progettuale elaborata dalla Fondazione, approvata dal Distretto prima e dall’Ambito Territoriale poi, l’8 giugno è stata trasmessa alla Regione per la ratifica ma, purtroppo, da allora, non si sono più avuti riscontri ufficiali.

“Per i 1350 Soci che aderiscono alle Associazioni che costituiscono la Fondazione Oltre Noi ONLUS” – ha precismonterazzano_3ato il Presidente Maurizio CASCIANI – “il 1 novembre è un giorno amaro perché coincide con il giorno entro cui, secondo quanto disposto dalla Regione Lazio, la struttura sarebbe dovuta essere operativa, cosa che non avverrà per lungaggini burocratiche. Abbiamo allora pensato di trasformare una giornata dolorosa in un momento lieto, offrendo una piccola merenda ai nostri ragazzi fuori dall’ex Agrinido”.

“Alle 11.00 parteciperemo alla messa che Don Sergio Tardani officerà nella chiesa di San Giuseppe Lavoratore di Monterazzano.” – ha proseguito CASCIANI –“All’uscita gli amici del “Circolo Amici di Pianoscarano Giulio Selvaggini” ci aiuteranno a preparare due caldarroste ed un po’ di bruschetta per tutti; se il tempo lo consentirà saremo all’esterno dell’ex agrinido; altrimenti Don Sergio ci ha già garantito ospitalità nei locali della chiesa. Ovviamente l’invito sarà esteso al Sindaco di Viterbo e tutti gli Assessori: l’incontro potrebbe così rappresentare un’occasione propizia per fornire alle famiglie indicazioni in merito alle azioni dell’Amministrazione Comunale sull’argomento.”