(NewTuscia) – CIVITA CASTELLANA – La Ceramica Globo Civita Castellana fa visita a Cantù per la terza giornata di Regular Season di A2 – Girone Blu. La squadra di Spanakis è chiamata ad una prova convincente, anche se sul difficile campo canturino non sarà facile uscire con punti importanti. La formazione comasca, allenata da Massimo Della Rosa – da più di dieci anni sulla panchina della Libertas – ha ottimi elementi tra cui i due stranieri Richards e il giovane talento De Oliveira, oltre a giocatori esperti come il centrale Monguzzi e il quasi quarantenne palleggiatore Gerosa; tra le sue fila anche il centrale Paolo Alborghetti, nella scorsa stagione con la maglia rossoblù.

E’ proprio l’ex di turno a parlare: “Sabato sera contro Civita sarà sicuramente una partita equilibrata perché siamo due squadre molto simili sotto diversi punti di vista, anche se noi siamo forse partiti meglio in queste prime giornate. Le formazioni per entrambe le squadre si sono completamente rinnovate e abbiamo in comune anche i due opposti, entrambi di nazionalità brasiliana: Banderò è una garanzia nel campionato italiano, mentre Caio, nonostante la sua giovane età, si sta rivelando una piacevole sorpresa. Comunque vada sarà un piacere ritrovare lo staff rossoblù e la Società con cui lo scorso anno abbiamo conquistato obiettivi importanti all’esordio in serie A2”.

Cantù viene appunto da due vittorie, la prima al tie-break in casa vinta contro Brescia e l’ultima espugnando il campo di Castellana per 1-3, mostrando stato di forma e gioco che fanno stare tranquillo coach Della Rosa. ceramica-globo-volley

Il tecnico dei rossoblù Spanakis ha invece “tuonato” nel post partita contro Montecchio Maggiore, chiamando i suoi giocatori ad una maggiore concentrazione e determinazione da mettere in campo ad ogni gara, perché solo così si può uscire a testa alta da ogni taraflex. Settimana di duro allenamento al Pala Smargiassi di Civita, preparando l’anticipo del sabato che dovrà fornire risposte positive al tecnico dei laziali, con la convinzione che la squadra può fare bene se saprà elevare il suo rendimento, soprattutto nei fondamentali di battuta e ricezione.

Nello spogliatoio civitonico Felipe Banderò comprende il momento della squadra ma sprona i compagni a non guardare indietro ma puntare dritti avanti: “Abbiamo fatto una dura settimana in palestra e a tutti noi non è piaciuto il gioco espresso nell’ultima in casa; incontreremo grosse difficoltà a Cantù, come in tutti i campi d’Italia, ma dobbiamo affrontare ogni gara in maniera “aggressiva” per uscire senza rimpianti dal campo. La squadra ha bisogno ancora di conoscersi bene e quindi ci vuole tempo, però ci deve essere sempre la testa e la determinazione giusta ogni volta che scendiamo in campo.

Cantù è una squadra molto equilibrata in tutti i reparti e quindi mi aspetto una gara tirata giocata pallone su pallone, in cui saremo tutti chiamati a dare il nostro meglio e giocare come sono certo sappiamo fare, anche se finora non c’è sempre riuscito.”

L’antipasto della terza giornata del 72° Campionato di A2 Unipolsai è fissato per le ore 20:30 di sabato 22 ottobre al Pala Parini di Cantù. Diretta streaming su Lega Volley Channel Sportube.tv.

Le altre partite della 3a giornata del Girone Blu: Mondovì-Montecchio Maggiore, Brescia-Grottazzolina, Castellana Grotte-Reggio Emilia, Bergamo-Spoleto.

Foto: Marika Torcivia