polizia4(NewTuscia) – VITERBO – In due  supermercati riempiono le borse di merce e poi escono pensando bene di non pagare il dovuto,   ma vengono individuati e denunciati dagli uomini della Polizia di Stato della Squadra Volante della Questura.

Tutto ciò si è verificato nel pomeriggio di ieri quando la Squadra Volante, a seguito di segnalazione, è intervenuta  nei pressi di un centro commerciale dove   una donna di 35 anni ed un  uomo di 34 anni, entrambi romani,  dopo essersi  appropriati  in due negozi di diversi articoli  si sono allontanati senza pagare.

I poliziotti, giunti sul posto,  li individuavano immediatamente  e li bloccavano. I due avevano al seguito tre borse colme di merce di vario tipo,  non riuscendo a giustificarne il possesso.  A questo punto venivano interpellati i responsabili degli esercizi commerciali  visitati dai due malfattori, che riconoscevano senza dubbi tutti gli oggetti quali quelli a loro trafugati.

Inoltre la donna, alla vista della Squadra Volante, consegnava spontaneamente un coltello a serramanico del genere vietato, sottoposto  a sequestro.

I due soggetti venivano quindi condotti in Questura dove, raccolte tutte  le risultanze investigative, venivano denunciati e,  con provvedimento del Questore,    immediatamente rimpatriati al luogo di residenza con Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di ritorno a Viterbo per anni tre.

Proseguono i servizi di controllo del territorio, a Viterbo e provincia,  in alcuni casi effettuati con il concorso dei  Reparti Speciali della Polizia di Stato, finalizzati alla prevenzione di ogni tipo di reato, con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio.