Narni, Comune, parrocchia e terzieri Corsa all’Anello organizzano cena solidarietà per Amatrice

(NewTuscia) – NARNIcomune di narni – Ci saranno anche ospiti di Amatrice e delle frazioni comunali alla cena di solidarietà organizzata da Comune e parrocchia per il 29 ottobre. Ne danno l’annuncio il sindaco Francesco de Rebotti e il parroco di Narni don Sergio Rossini. La cena si svolgerà alle 20.00 all’interno delle osterie dei tre terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria e vedrà la collaborazione dei comitati dei rioni della Corsa all’Anello. I fondi raccolti saranno devoluti alla comunità di Amatrice. Sindaco e parroco sottolineano che sarà necessaria la prenotazione alla pro loco di Piazza dei Priori poiché nelle osterie i posti sono limitati e si può arrivare ad un massimo di circa 550 persone. “Abbiamo deciso da tempo di organizzare un appuntamento a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto – affermano de Rebotti e don Rossini – lo facciamo a distanza di un po’ di tempo dal sisma e dopo le molteplici iniziative dello stesso tenore tenutesi in altre città e anche nello stesso territorio di Narni per dare continuità, nel tempo, all’aiuto e al supporto alla comunità di Amatrice in particolare. La cena sarà possibile grazie al preziosissimo supporto dei tre terzieri, dei loro comitati e dei priori che ospiteranno la cena “diffusa” all’interno delle tre hostarie principali. Un ringraziamento anche a coloro che hanno messo a disposizione le derrate per fare in modo che il ricavato sia completamente messo a disposizione delle famiglie e della comunità di Amatrice. Un grazie anche a tutti coloro che volontariamente si impegneranno per la cena”.

 

 

Panoramica di Lugnano in Teverina
Panoramica di Lugnano in Teverina

(NewTuscia) – LUGNANO IN TEVERINA – Lugnano in Teverina, domenica festa San Francesco: istituzioni offrono cero a santo .

Sarà offerto all’altare di San Francesco domenica prossima il cero delle istituzioni in occasione della festa dedicata al santo e in programma al convento che porta il suo nome. Il programma, promosso dall’associazione San Francesco e dalla parrocchia di SS Maria Assunta, con il patrocinio del Comune, prevede la cerimonia di consegna in mattinata e a seguire la messa in onore del patrono d’Italia celebrata da padre Gualtiero Bellucci e padre Rocco de Rosa. L’iniziativa sarà arricchita da “Amerino in cammino”, il programma di percorsi inserito nella Giornata del Camminare, un progetto di promozione del territorio e dell’escursionismo, promosso dai Comuni di Amelia, Giove, Lugnano in Teverina e Penna in Teverina in collaborazione con le associazioni locali. Un primo percorso partirà alle 9.30 dal Parco degli Ulivi e passerà per le località Pilone e Stucchieto, per il laghetto del Seminario e per il Parco Mattia. Un secondo tragitto si snoderà, alle 12.15, dalla chiesa di San Francesco per attraversare le località Pilone e Marcinano, la chiesa della Trinità arrivando anche in questo caso al Parco Mattia. “I Lugnanesi – sottolineano il sindaco Gianluca Filiberti e l’assessore alla cultura Alessandro Dimiziani – venerano San Francesco da oltre 800 anni. Nel 1212 passando nella valle Teverina, San Francesco operò un miracolo e i Lugnanesi nel 1229, dopo la morte del Santo, costruirono in suo onore una chiesa che risulta cronologicamente antecedente alla costruzione della Basilica di Assisi.