Olimpiadi, SI – SEL: M5S perde occasione di dimostrare differenza

(NewTuscia) – ROMA – “Riteniamo giusta la Mozione che intende sostenere la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi 2024, perché quell’appuntamento è una occasione preziosa per rilanciare una città in crisi, perché pensiamo che la capitale d’Italia debba poter giocare fino in fondo una partita di questa portata con coraggio ed orgoglio. E’ vero che le Olimpiadi hanno spesso rappresentato motivo di indebitamento e di speculazione per le città, ma l’ambizione e la responsabilità delle Istituzioni devono essere quelle di creare le condizione affinchè i Giochi siano opportunità di sviluppo e di riqualificazione, in un quadro di legalità e trasparenza.

Le prese di posizione espresse dalla Sindaca Raggi rappresentano perciò una resa, ingiustificabile, che consegna la città alla rassegnazione: nulla può cambiare, neanche da qui al 2024. Un fatto grave che si considera che la prima cittadina è rappresentante di un movimento che ha fatto della differenza con la vecchia politica la propria carta di identità. Un’occasione persa quindi per i 5 stelle di dimostrare che un altro modo di gestire appalti, denaro e grandi eventi è possibile, una sconfitta per la città e la Regione, per le istituzioni e le amministrazioni, esclusi dal dibattito e dalla opportunità di dimostrare che la trasparenza e la legalità sono possibili.

Si era promesso un referendum tra i cittadini romani, si è consegnata la prima sconfitta, senza l’onere e l’onore di provare a tirare quel calcio di rigore.” Così in una nota Gino De Paolis, Marta Bonafoni e Daniela Bianchi, Capogruppo e Consigliere Si-Sel alla Regione Lazio