(NewTuscia) – VITERBO – L’Ufficio Immigrazione  della Questura rilascerà e rinnoverà i permessi di soggiorno  solo dopo aver verificato il pagamento del contributo.

Il 14 settembre scorso, infatti,  la III Sezione del Consiglio di Stato ha accolto il ricorso proposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dell’Interno e dal Ministero delle Finanze, sospendendo l’esecutività della sentenza del TARQUESTURA Lazio n.6095/2016, nonchè della precedente ordinanza collegiale dello stesso TAR n. 5290/2014,  con le quali  era stato  disposto l’annullamento del contributo a carico dello straniero per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno.

In questa fase, pertanto, in cui è stata sospesa  l’esecutività della sentenza impugnata, l’Ufficio Immigrazione  rilascerà o rinnoverà i permessi di soggiorno solo dopo aver verificato l’avvenuto pagamento.

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Viterbo invierà le comunicazioni agli interessati che hanno la pratica in fase autorizzatoria, unitamente al bollettino, così da facilitarne il pagamento.

La stessa attività di verifica riguarderà i titoli in fase di consegna.

https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/