Confesercenti Viterbo: “Insieme per la Solidarietà”

(NewTuscia) – VITERBO – “Una iniziativa solidale e sociale cui abbiamo aderito con grande entusiasmo”. E’ quanto ha dichiarato Vincenzo Peparello, Presidente del CAT/Confesercenti, che nel corso dell’iniziativa “Insieme per la Solidarietà” promossa dagli Assessorati alle Politiche Sociali e allo Sviluppo Economico del Comune di Viterbo, ha allestito in Piazza della Morte uno schermo sul quale sono state proiettati alcuni documentari relativi alle tradizioni e alle tipicità locali della Tuscia, realizzate da Cine Teulada, alla presenza dell’autore Carlo Costantini.

Nel corso dell’iniziativa sono stati allestiti anche due stand nei quali sono stati presentati alcuni prodotti tipici regionali, tra i quali grande successo ha riscosso il vino Cannaiola dell’Azienda Castelli e la “Guida Enogastronomica della Tuscia – A Tavola con gli Etruschi”, su cui si è soffermato con poche note, riguardanti per lo più la prossima edizione, il giornalista Antonio Castello.

“A dispetto del nome della Piazza che ci è stata assegnata, ha detto ancora Peparello, la nostra partecipazione guarda alla vita, soprattutto di quei bambini più sfortunati che per varie ragioni sono costrette a frequentare le corsie dell’ospedale. All’Associazione Bambini in Ospedale (Abio), che opera all’interno dell’Ospedale Belcolle, va tutto il nostro sostegno. Purtroppo le incerte condizioni meteorologiche  non hanno consentito una più larga partecipazione di pubblico, ma si è trattato comunque di un grande successo.

Un plauso va a tutte le Associazioni di categorie che hanno aderito all’iniziativa (CIA, CNA, Coldiretti, Confartigianato, Confesercenti, Confcooperative, Confagricoltura, Confimprese, Legacoop Lazio e Unindustria) che hanno risposto in maniera lodevole con un senso di solidarietà davvero non comune. L’augurio è che iniziative come queste possano essere ripetute con maggiore frequenza perché, oltre a  portare aiuto a chi soffre, serve anche a rivitalizzare il centro storico e gli esercizi al cui interno operano”.