Inspiegabile Raggi. Lepidini (PD): “Roma nelle sabbie mobili a 5 Stelle”

(NewTuscia) – ROMA – “Che Roma non ripartisse immediatamente lo aveva annunciato la stessa Virginia Raggi quando in campagna elettorale aveva chiarito che i primi 100 giorni di mandato  li avrebbe impiegati a studiare, ma che  Roma affondi nelle sabbie mobili di una interminabile faida a 5 stelle è inaccettabile”. E’ quanto dichiara Alessandro Lepidini, consigliere Pd al IX Municipio.  

“In un Campidoglio a delibere zero, assistiamo ad un valzer, indegno e ininterrotto, di  nomine e contro nomine di cui sono accusati a volte i poteri forti, altre i media o i partiti, altre persino il caldo.  Roma necessita di un urgente assestamento di bilancio per garantire l’erogazione di servizi essenziali ma, a quasi tre mesi dalla vittoria elettorale e dopo una nomina, le successive dimissioni e una mezza nomina poi ritirita prima di essere perfezionata, la Capitale, non ha ancora un assessore al bilancio, fatto di una gravità eccezionale”.  

Non era il tesoretto di oltre un miliardo di Euro l’asso della manica pentastellato per far ripartire Roma? E invece – prosegue Lepidini – accade che per il trasporto pubblico di superficie non riescono a far di meglio che un taglio indiscriminato di quasi 4 mila corse giornaliere, presentando tale manovra come una operazione verità e lasciando a piedi i cttadini romani e anche i turisti. E con un Assessore capitolino all’ambiente più preoccupato a risolvere i suoi affari giudiziari che ad occuparsi della pulizia della città e delle materia di sua competenza, ovvero rifiuti e verde pubblico in primis”. 

“Roma non è una città qualsiasi, ma la  nostra vetrina del mondo ed è quindi intollerabile che faide interne ai cinque stelle la facciano affondare in vere e proprie sabbie mobili con un assessore all’ambiente che, pur essendo eticamente e politicamente indifendibile, per inspiegabili ragioni, non è ancora stato revocato dalla sindaca Raggi, pur sapendo essa stessa che sarà il prossimo assessore a cadere, trascinando ancora più a fondo Roma e i romani. La sindaca Raggi – conclude Lepidini – faccia un favore a questa Città, licenzi subito la Muraro e se ne è capace governi Roma perché la Città ne ha un infinito bisogno”.