Sanità. Aurigemma: “Alcuni ospedali da Profondo Rosso!”

(NewTuscia) – ROMA – “Non basta la politica di tagli e riduzioni di posti letto e personale effettuata da Zingaretti. La sanità laziale è ancora in profondo rosso. Infatti, come emerge dalla stampa di ieri, alcuni ospedali romani presentano un pesante deficit, per quanto riguarda il 2015.

Il San Camillo tocca quota -161,8 mln (l’anno precedente era di -158); il San Giovanni passa da -91 a -98 mln; il Sant’andrea da -53,7 a -54,1 mln; l’Ifo da -42,5 a 50,7 mln. E ancora si attendono le pubblicazioni dei bilanci di altri nosocomi. Questa è la realtà, davvero negativa, che si aggiunge alla situazione generale della nostra sanità, a dir poco disastrosa.

E’ la dimostrazione di quanto sia pesante la mancanza di programmazione di Zingaretti: non solo i servizi sono tagliati, non solo si riducono le risorse per i servizi sociali, con tanti cittadini che sono costretti a recarsi fuori regione per curarsi o nelle strutture private (chi naturalmente se lo può permettere), ma anche il disavanzo di molti nostri ospedali continua a non diminuire. Tanto a pagare il prezzo più alto di queste inefficienze, purtroppo, sono sempre  e soltanto gli utenti”

Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma.