«Vicini alle popolazioni terremotate» gli scrittori Di Paolo, Monferrini, Petri, Moscè e i disegnatori Antoniucci, Chiacchiera, Leombruni, Sironi, a Gubbio dall’8 all’11 settembre per ‘Il Viaggialibro’

 

panorama gubbio
panorama gubbio

(NewTuscia) – GUBBIO – Quattro giorni di incontri in Biblioteca da giovedì 8 a domenica 11 settembre,  quattro  scrittori Paolo Di Paolo, Michela Monferrini, Romana Petri, Alessandro Moscè,  e  quattro  disegnatori  Danilo Antoniucci, Moreno Chiacchiera, Marco Leombruni,  Fabio Sironi,   che  partecipano al progetto nazionale ‘Il  Viaggialibro’, promosso da Comune di Gubbio e  ‘Officina delle Scritture e dei Linguaggi’, con vari patrocini e sponsor a sostegno dell’evento.   Una  ‘pattuglia’ che verrà sguinzagliata  «per» Gubbio, che vuol dire attraverso ma anche a ‘favore di’,  in quanto parole e disegni resteranno di appannaggio del Comune, così da formare un libro per i posteri.   E tutti vogliono  manifestare  solidarietà e vicinanza alle popolazioni di Marche, Umbria e Lazio,  colpite dal recente terremoto.  Il  sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati e Francesca Silvestri  presidente dell’Officina delle Scritture  e dei Linguaggi,  spiegano  le intenzioni:  «Gubbio è una città che,  in questa occasione,  è stata risparmiata dal terremoto  ma ha subito profonde ferite nel tempo, le ultime nell’84 e nel ’97. Dunque,  sappiano bene quali sono gli stati d’animo, le tragedie pubbliche e personali e i ‘luoghi’ che diventano ‘invisibili’ perché scompaiono fisicamente, negli affetti e infine nella memoria. Attraverso le parole e i segni che gli artisti tracceranno del presente, vogliamo far sentire la nostra vicinanza e dedicare loro  pensieri di speranza ».  Questi  testimoni di eccezione racconteranno  storie,  suggestioni e immagini di  Gubbio, la ‘più bella città medievale’, solida e superba nelle sue radici di pietra  ma minacciata come  tutto il mondo contemporaneo nella sua memoria profonda. E da qui nasce la volontà e il desiderio di testimoniare, sulla scia di grandi  del passato e dei viaggiatori del   ‘Grand Tour’,  che  hanno regalato a  Gubbio  pagine e opere mirabili ancora oggi apprezzate,  da Dante a D’Annunzio,  da  Hermann Hesse  a Piovene, a Ceronetti, a Mario Luzi.    Gubbio,  la  piazza pensile unica al mondo,  le sette Tavole di bronzo della civiltà umbra, la Festa dei Ceri tra le più antiche del mondo,  l’ammansimento del Lupo ad opera di S. Francesco:  su questo e altro,  tanto è stato scritto. Riusciranno i nuovi testimonial a scovare  altri ‘luoghi invisibili’ per far sbocciare le radici di fascino e mistero ancora nascoste?   Non resta che vederli all’opera.  Incontri  per il pubblico da giovedì 8 a domenica 11 settembre,  quartier generale la  Biblioteca Sperelliana, ex convento  Olivetano dove le aule tematiche sono state ricavate dalle celle dei monaci. Luogo esso stesso fonte di ispirazione.

 

CON IL  PATROCINIO E IL SOSTEGNO DI:  Regione Umbria, Touring Club Italiano, FAI, Gubbio Fa Centro, Rotary Club Gubbio, ali&no editrice, Ordine dei Giornalisti di Perugia, ‘Maggio Eugubino’, Arte Libro unaluna, Club per l’Unesco di Perugia – Gubbio, Accademia della Cucina Gubbio, Sartoria Eugubina, Gubbio Expess, Centro Noleggi Martinelli, Kia Jeep Centralcar, Inveco Holding, Park Hotel Ai Cappuccini, Mencarelli Group, Torre Calzolari Palace, Photosudio, Vigami, Libreria Fotolibri, associazione  Quartiere di S. Pietro,   Biblioteca delle Nuvole, Officine Creative Italiane, ‘L’olivo e la ginestra’.  Media partner TRG – Tele Radio Gubbio.

 

PROGRAMMA  –   BIBLIOTECA SPERELLIANA, Sala Refettorio

Giovedì 8 settembre

17,15  –  Piazza Grande corsa speciale ‘Gubbio Express’ con  gli scrittori e i disegnatori del ‘Viaggialibro’

18  –       Inaugurazione  della manifestazione e saluto delle autorità

18,15  –  ‘I luoghi invisibili’  Apertura mostra e contest fotografico

18,30  –  INCONTRO  ‘Parole nel chiostro’  –  Anna Buoninsegni dialoga con Paolo Di Paolo, Romana Petri e Fabio Sironi

Venerdì 9 settembre

17  –  ‘Parole e immagini’  Incontro pubblico di fotografica a cura di Officine Creative Italiane

18,30 – INCONTRO  ‘Parole nel chiostro’ – Donato Loscalzo dialoga con Michela Monferrini, Moreno Chiacchiera e Marco Leombruni

Sabato 10 settembre

16,30 –  Passeggiata letteraria  (partenza  Biblioteca Sperelliana)  Guidata da Giannermete Romani che leggerà brani da libri di viaggio dedicati a Gubbio  (Per chi ha difficoltà a camminare, è a disposizione  l’auto elettrica City Service)

17  –  ‘Parole e immagini’  Incontri con gli autori della mostra fotografica a cura di ‘Officine Creative Italiane’

18,30 – INCONTRO  ‘Parole nel chiostro’ – Paolo Di Paolo dialoga con Danilo Antoniucci e Alessandro Moscè con la partecipazione di Clara Sereni

21,30 –  ‘Parole nel chiostro’  –   Gli ospiti del ‘Viaggialibro’ leggono i testi composti e commentano le opere realizzate

Domenica 11 settembre

12  –  Parole e immagini  –  Incontro pubblico delle fotografie selezionate del contest

 

(Ogni citazione da questa agenzia, totale o parziale, deve riportare la fonte ‘Ufficio stampa Comune di Gubbio’)

 

RITROVAMENTO OGGETTI SMARRITI

 

L’ufficio Economato comunica che è stato ritrovato ed è giacente presso la depositeria Comunale  un anello da donna. Chi  l’avesse smarrito è invitato a presentarsi presso l’Ufficio Economato per  ritirarlo nel termine di un anno a decorrere da domani 6 settembre,  con avvertenza che, trascorso  inutilmente  il termine fissato, detti oggetti verranno consegnati al ritrovatore, come disposto dall’articolo  929  del Codice Civile.

 

(Ogni citazione da questa agenzia, totale o parziale, deve riportare la fonte ‘Ufficio stampa Comune di Gubbio’)

 

SENTIERO 2016: PREMIO “LUPO DI GUBBIO” A RONDINE. CONCLUSIONE CON UN PELLEGRINO DA RECORD

 

La città di Gubbio, seconda “patria” del Poverello di Assisi, ha accolto nel fine settimana centinaia di partecipanti all’ottava edizione del pellegrinaggio a piedi “Il Sentiero di Francesco”. Un cammino che ricorda l’itinerario tra Assisi, Valfabbrica e Gubbio compiuto dal Santo nell’inverno tra il 1206 e il 1207, dopo la scelta radicale espressa con la “spoliazione” e la rinuncia all’autorità paterna. Il pellegrinaggio è un itinerario insieme geografico e interiore, da compiersi passo dopo passo, che nasce sia per riappropriarsi di una perduta, salutare “lentezza”, essenziale per vivere un’esperienza di spiritualità e vicinanza al creato, sia per misurarsi da vicino con l’esperienza di Francesco di Assisi, il Santo simbolo dell’amore e del rispetto per ogni creatura e a cui si ispira anche il nuovo Pontefice.  In questo anno giubilare della Misericordia, l’ottava edizione del pellegrinaggio Assisi-Gubbio era accompagnata dal tema della “riconciliazione con i fratelli”. Per questo il premio “Lupo di Gubbio” per la riconciliazione è stato assegnato quest’anno a Rondine, la “Cittadella della Pace” che sorge sulle colline di Arezzo,   una Onlus che svolge un ruolo attivo nella promozione della cultura del dialogo e della pace, tramite l’esperienza concreta dello Studentato internazionale. Nel borgo medievale di Rondine  convivono studenti provenienti da paesi in conflitto dei Balcani, del Caucaso, del Medio Oriente e dell’Africa e sperimentano una vita di convivenza, di formazione e di studio. I giovani del progetto, una volta completato il ciclo di studi (corso di laurea o master), rientrano nel paese di origine per testimoniare, nei luoghi del proprio impegno professionale e civile, la concreta possibilità del dialogo e della pacifica convivenza.

L’insieme delle attività artistiche, culturali e spirituali che si promuovono nella Cittadella, intrecciate al percorso formativo dei giovani dello Studentato Internazionale, fanno di Rondine una permanente “Scuola Europea della Pace”, aperta a tutti e articolata in forme e tempi diversi per permettere la massima partecipazione.   Per questo, la Diocesi di Gubbio e l’organizzazione tutta del “Sentiero di Francesco” ha voluto assegnare a Rondine il premio, dedicato quest’anno alla “riconciliazione con i fratelli”. Il premio è stato ritirato da Francesco Santioli, responsabile sviluppo e comunicazione di Rondine, e da Yahel Halfon, israeliana e studentessa a Rondine nel 2013-2015, ora collaboratrice della Cittadella.  Durante la serata conclusiva del “Sentiero 2016” è stata misurata quella che – a quanto pare – è una credenziale del pellegrino da record, tanto da poter ambire a un riconoscimento nel Guinness dei Primati.  Si tratta della credenziale che raccoglie tutti i cammini di Alberto Castello De Pereda, un pellegrino di 52 anni originario di Bocairent, nella provincia spagnola di Valencia. Quella di Alberto per i pellegrinaggi spirituali è una passione abbastanza recente, nata nel 2013 lungo il Camino di Santiago de Compostela, che lo ha portato in soli tre anni a percorrere l’Europa in lungo e in largo, attraverso la Francigena, la Via di Francesco, altri cammini del nord, ecc. A Gubbio, la sua credenziale è stata analizzata nel dettaglio e misurata, con tanto di metro alla mano. E’ lunga complessivamente 15 metri e 70 centimetri e contiene 1121 timbri, ognuno dei quali racconta un luogo, un incontro e una storia diversa tra le tante incontrate nei suoi cammini. Un pellegrinaggio continuo che in tre anni lo ha portato a compiere 14 mila e 500 chilometri, dei quali oltre ottomila fra il Sentiero Assisi-Gubbio del 2015 e lo stesso itinerario di quest’anno. Una testimonianza, quella di Alberto, davvero particolare.   “Il Sentiero di Francesco” è promosso dalle diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e di Gubbio, d’intesa con le famiglie francescane e con il sostegno della Regione Umbria, delle amministrazioni comunali di Gubbio, Assisi e Valfabbrica.  Per ulteriori  informazioni  sito www.ilsentierodifrancesco.it  pagina Facebook “Il Sentiero di Francesco”

(Fonte:  Ufficio comunicazioni sociali  Diocesi di Gubbio  Tel. 0759273791 Email comunicazione@diocesigubbio.it )

 

NEWS DALL’INFORMAGIOVANI: RITORNO ALL’ORARIO INVERNALE E ISCRIZIONI LUDOTECA

 

Ritorno all’orario per l’Informagiovani, a partire da oggi lunedì 5 settembre: dal  lunedì al giovedì dalle 9 alle 12 e martedì e giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18.  Sempre da oggi  partono  le iscrizioni alla nuova stagione della Ludoteca Comunale “La Quarta Dimensione del Gioco”.   L’ufficio Informagiovani fornisce informazioni sull’ orientamento su ‘Garanzia Giovani’ e sulla procedura di adesione al programma.  Infatti,  attivo il programma ‘Garanzia Giovani’, da oggi 5 settembre,   sia per i NEET (persone non impegnate in un percorso lavorativo o formativo) tra i 18 e i 30 anni, sia per adulti oltre i 30 anni (iscritti al Centro per l’Impiego da almeno 6 mesi). Le possibilità offerte dal progetto rimangono quelle del voucher formativo (corso di formazione gratuito), del tirocinio extracurriculare (tirocinio retribuito), dell’accompagnamento alla creazione di impresa e dell’incentivo all’assunzione. Ogni persona in possesso dei requisiti di base potrà aderire attraverso il portale https://lavoroperte.regione.umbria.it  e prenotare un appuntamento presso il Centro per l’Impiego più vicino, dove potrà poi scegliere quale percorso attivare tra quelli possibili.  C’è un concorso per 30 Allievi Ufficiali Aeronautica Militare, con scadenza 19 settembre,  bandito dal  Ministero della Difesa, per titoli ed esami, per l’ammissione al corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP) per Ufficiale dell’Aeronautica militare https://concorsi.difesa.it/am/aufp/2016/Pagine/home.aspx . Infine,  per bandi e finanziamenti regionali, nazionali ed europei,  l’Informagiovani ricorda che il sito del Comune  ospita una sezione dedicata alle opportunità di finanziamento di vario genere, spesso dedicate ai giovani e alle associazioni. Borse di studio, finanziamenti per giovani imprenditori, microcredito per NEET, sostegno a giovani agricoltori, sono solo alcune delle possibilità consultabili questi giorni nella pagina www.comune.gubbio.pg.it/pagina/bandi-e-finanziamenti-regionali-nazionali-ed-europ-gubbio  .  Per  ricevere newsletter gratuita iscriversi a servizio Informagiovani tramite modulo scaricabile dalla pagina http://informagiovani.comunedigubbio.it/Eventi_News_Documenti/Documenti.aspx   –   Servizio Informagiovani e Ludoteca  –   tel. 075 9237 530 / 502 (anche fax) / 522    (servizi gestiti dalla Cooperativa Sociale ASAD)