Casal del Marmo. Aggressione ad assistente capo penitenziaria

(NewTuscia) – ROMA – Ennesima giornata  infuocata all’interno delle mura dell’Istituto Penale per i Minorenni di Roma “Casal del Marmo”.
Pochi minuti fa un’ aggressione a danno di un assistente capo di polizia penitenziaria , P.P. , Di anni 43, e’ stato aggredito con una sedia da detenuti tunisini.
L’assistente era intervenuto per sedare la rissa ed è stato colpito allo zigono ed altre varie parti del corpo .
Necessarie le cure mediche e l’invio preso l’ospedale commissione medica ospedaliera .
Solo tre giorni fa la notizia di un magrebino che ha distrutto un lavabo all’interno del locale bagno. Seguiti da altri facinorosi arabi che  si attivano in una protesta. medesimi protagonisti di altri episodi della stessa specie.
Il tempestivo intervento di personale di Polizia Penitenziaria di turno nella giornata e di quello richiamato con urgenza dalla locale caserma scongiura peggiori conseguenze.
Tutto questo si aggiunge a quanto già segnalato dove un poliziotto è attualmente in convalescenza a seguito di un incendio appiccato in una cella circa un mese fa.
Al momento i minori ospitati nella struttura sono  n.70.
Per la Fns cisl Lazio va un plauso al personale intervenuto poiché con spirito di abnegazione e professionalità hanno evitato il peggio e solidarietà al collega  a cui va un augurio di una rapida guarigione-
Per la Fns Cisl Lazio occorre che per  detenuti seppur minori resosi partecipi di tali aggressioni siano inasprire le pene detentive.

Il Segretario Generale Aggiunto CISL FNS

F.to Costantino Massimo