Rifiuti. Aurigemma (FI) :”Zingaretti unico responsabile”

 

(NewTuscia) – ROMA – REGIONE LAZIO3“Forse Zingaretti non ha ben capito quali sono le competenze della regione, che riguardano la pianificazione, la programmazione e la vigilanza su ciclo dei rifiuti. Invece, il governatore si sta limitando al ruolo di smistamento dei rifiuti nelle discariche di 32 siti nazionali e tre europei. Il Presidente, forse pensa di essere una sorta di responsabile della logistica, invece dovrebbe programmare. Proprio per questo, la sua politica scellerata sta portando Roma al collasso e sulle prime pagine della stampa internazionale, per le condizioni di degrado in cui versa la nostra capitale. Anche adesso, la regione con la delibera 199 dell’aprile 2016 porta avanti l’ampliamento delle discariche esistenti e l’individuazione di nuovi siti, invece di puntare sui termovalorizzatori (come previsto dallo Sblocca Italia e ribadito dal ministro Galletti). Quindi, in sostanza alla chiusura del ciclo dei rifiuti, il governatore continua a prediligere nuove discariche, con una differenziata ben al di sotto delle soglie previste. Nello specifico, l’unica raccolta differenziata a Roma è rappresentata da cinghiali, maiali e topi nella spazzatura. Anche il ministro all’ambiente ieri ha bacchettato Zingaretti, ribadendo che alla regione spettano competenze sulla pianificazione. Le scelte devono avere come unica priorità l’interesse dei cittadini, senza anteporre ideologie e preconcetti. Ci auguriamo che l’incapacità del presidente venga sostituita dalle competenze governative, e nello specifico del ministero preposto, poiché c’è il serio rischio che la situazione possa nel breve futuro peggiorare, vista anche l’inadeguatezza gestionale di tale amministrazione ( dimostrata anche dall’intervento odierno di Zingaretti, del tutto inconsistente)”

 

  • Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma