La D.ssa Gioia Nibbio

La D.ssa Gioia Nibbio

A cura della D.ssa Gioia Nibbio

(NewTuscia) – Secondo il modello triangolare dell’amore i rapporti amorosi si fondano su tre componenti basilari: l’intimità, la passione e la dedizione (R.Sternberg,1986,1988).

Secondo l’autore, tuttavia, questo ideale è difficile da realizzare e molti rapporti mancano di una o di due componenti. Ne sono esempi un amore basato solo sulla passione, senza intimità o dedizione (come l’infatuazione associata con l’amore a prima vista), oppure uno fondato sull’intimità e sulla dedizione, ma senza passione (come in un matrimonio in cui la passione si sia intiepidita), o ancora uno basato su intimità e passione ma senza dedizione (come in un’avventura intensa ma di breve durata).

Il modello triangolare in realtà è una tipologia delle relazioni intime, in cui l’ideale sia un rapporto equilibrato che comporti una passione intensa, l’intimità e la dedizione reciproca.

Naturalmente nella vita reale i  sentimenti amorosi cambiano costantemente nel corso del tempo e parte della loro bellezza è riconducibile proprio alla loro capacità di passare da un tipo ad un altro, così che un rapporto basato sull’intimità può modificarsi ed includere passione e dedizione .

liberamente_logo_201506291092910_wusml0ihl6rxdovlstuoxghn5La coppia inoltre  può cambiare ed evolvere nella dimensione della mutualità, in cui i partners si impegnano per lo sviluppo delle rispettive potenzialità, perché convinti che la realizzazione di sé passa anche attraverso la realizzazione dell’altro.

ROGERS SUGGERISCE QUATTRO CONDIZIONI PER LA COSTRUZIONE DI UNA RELAZIONE DI COPPIA SODDISFACENTE:

1) IMPEGNO: come interesse comune ad arricchire costantemente la vita di coppia anche attraverso il cambiamento.seminario_coppia_con_nomi__1_201509181110335_692ea642xlrnnqii5luioyrvr

2) COMUNICAZIONE: come strumento di condivisione di qualsiasi sentimento e come mezzo di comprensione dei pensieri e sentimenti dell’altro.

3) DISSOLUZIONE DEI RUOLI: ovvero la piacevole possibilità di vivere secondo le proprie scelte piuttosto che in base alle aspettative e ai ruoli imposti.

4) DIVENTARE DUE SE’ DISTINTI: significa promuovere la scoperta di sé incoraggiando la crescita di entrambi, maturando la capacità di cogliere, accettare ed apprezzare.

LE RELAZIONI CHE FUNZIONANO HANNO IN COMUNE ALCUNI FATTORI CHE SONO DECISIVI PER LA LORO RIUSCITA :

– differenza tra sé e l’altro

– continuità di presenza

– possibilità sempre aperta di parlarsi, esprimendo soprattutto le emozioni

– saper ascoltare

– buon contatto affettivo, fatto di vicinanza, tenerezza, attenzioni concrete, carezze, sguardi saper entrare in empatia con l’altro

– avere vivi interessi in comune buona comunicazione erotica e sessuale

– rispetto dell’individualità e dell’autonomia dell’altro

Bibliografia :
Evolvere rimanendo insieme.
E.Giusti. Sovera

La freccia di cupido.Come cambia l’amore: Teorie psicologiche.

R.Sternberg.Erickson

 

Questo ed altri approfondimenti sulle dinamiche nelle relazioni di coppia verranno trattati il 6 Ottobre dalle 18.00 alle 20.00  presso  la  sede ASPIC di Viterbo in via Montello, 17.

 

La prenotazione al seminario gratuito è obbligatoria.

Vi aspetto!!


Dott.ssa Gioia Nibbio

Psicologa clinica ,Psicoterapeuta in formazione presso la scuola di Psicoterapia Umanistica –Integrata ASPIC , sede di Roma .

Attualmente collabora con la sede ASPIC di Viterbo e svolge attivita’ di consulenza e diagnosi psicologica .

 

Per domande o consulenze :

  • gioia .nibbio@hotmail.il

 

  • cell. 3493707183