A Vetralla una sinergia per il miglioramento del territorio

(NewTuscia) – VETRALLA – Grande esempio del valore delle sinergie sui territori: la nuova amministrazione vetrallese si apre alle collaborazioni per la salvaguardia dei propri beni ambientali e storici.

Ieri, con il Museo della Tuscia Rupestre, l’Associazione Iqbal Masih – gruppo Protezione Civile ARCI di Roma e l’amministrazione del Comune di Vetralla, un nutrito gruppo di ragazzi si è occupato di lavori di manutenzione e sfalcio delle erbe sul tratto vetrallese della via Francigena ed in particolare nella suggestiva area di Fossato Callo. Qui i ragazzi, guidati dal geologo Gabriele Trevi della Cooperativa I Semi e dal loro caposquadra Alessandro, hanno letteralmente riportato alla vista il magnifico fontanile, abbeveratoio e lavatoio del Seicento, sommerso e scomparso sotto abbondante vegetazione. Il luogo era storicamente meta di tante famiglie vetrallesi proprio per la bellezza naturale e la presenza di una ricca sorgente di acqua. Così valorizzato il luogo risulterebbe, per i pellegrini e non solo, uno dei più belli lungo la via Francigena e preziosa fonte di acqua per chi intraprende il cammino verso Roma. Fin dal suo insediamento, la nuova amministrazione ha dimostrato particolare attenzione per la Francigena ed è in fase di elaborazione un piano pluriennale di valorizzazione e tutela delle aree di interesse storico e naturalistico che insistono su uno dei più bei tratti del cammino di Sigerico.

A partecipare all’iniziativa l’assessore all’ambiente e turismo Enrico Pasquinelli, che in breve tempo ha coordinato e guidato questa azione seguita anche dalla Polizia Locale. “Intendiamo rilanciare la nostra città nel panorama turistico della Tuscia” dichiara l’assessore Pasquinelli “aspetto che per troppo tempo è stato sottovalutato o ignorato e che potrebbe invece costituire occasione di lavoro e ricchezza culturale e non solo, per una città che ha tanto da offrire ai visitatori. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che si sono impegnati per la realizzazione di questa iniziativa, al Museo della Tuscia Rupestre, all’Associazione Iqbal Masih e a Federica Rosati che fa parte di uno dei gruppi di lavoro di Vetralla Passione Comune.” L’evento ha affiancato altri del genere nel Comune di Capranica per la manifestazione Giro di Vino, nel Comune di Barbarano Romano e parco Marturanum, dove i ragazzi dei campi estivi Prociv-Arci hanno messo in sicurezza il sentiero Sant’Antonio e il torrente ad esso parallelo e la riserva del Lago di Vico, dove hanno fatto manutenzione a un sentiero ormai distrutto dalle intemperie.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21