ATTENTATO DI NIZZA, BARBARA MARCHAND: “UNA STRAGE CHE POTEVA COLPIRE CHIUNQUE”

Sono Barbara Marchand, ex-conduttrice di programmi radio-televisivi dagli anni ’70 fino a pochi anni fa.

Vivo in provincia di Viterbo per molti mesi l’anno e, solo 2 mesi fa, ero ancora nel mio Principato che dista pochissimi chilometri da Nizza. E anche in quella occasione sono atterrata e partita per il mio ritorno in Italia dall’Aeroporto Nice-Cote d’Azur.

Questo per farvi capire perchè scrivo di Nizza, di quel terribile, condannabile (come in ogni città del mondo) attentato in un giorno di festa, il l 14 luglio, commemorazione della presa della Bastiglia.  strage_nizza2_201607151091126_o1p5vtsdcd5w1sguokb4fobewE’ festa nazionale in Francia e, come in ogni festa, i fuochi d’artificio, d’estate, visibili dalla spiaggia, sono attesi da famiglie intere.
Ieri sera Nizza è stata colpita nel modo più bieco, più inaspettato, più deflagrante, in una sera di vita “normale”.

Io a Nizza ci ho speso gli anni dei miei studi all’Università alla Faculté des Sciences Humaines, e tante volte sono stata sulla Promenade des Anglais, stuprata ieri sera da un tir guidato da uno o più assassini.

strage_nizza1_201607151091124_5iyrylaq6gnrebyluph7zcxt3La mia prima reazione è stata quella di pensare a mia sorella che vive a St Paul de Vence e che sarebbe potuta scendere a Nizza, alla mia amica Jeannine che vive a Antibes ed è nonna e che sarebbe potuta andare a vedere i fuochi, a mio nipote Jeremy, che vive a Bruxelles ma la settimana scorsa era al Negresco, a mio nipote Edouard che vive a Monaco ma che si sposta volentieri sulla Costa e su Nizza.

Ma perchè questo dio (senza maiuscola!) vuole solo stragi???

strage_nizza3bambola_201607151092028_emn636qhwvb4sgvu3gyfzmlzxLa Promenade des Anglais è un luogo ameno dove si fa skateboard, ci si sposta in pattini a rotelle, dove gli anziani hanno a disposizione delle meravigliose panchine  da dove ammiri il mare della COSTA AZZURRA.

Una Costa azzurra violata nella sua serenità.

Piangiamo 80 morti, siamo in ansia per più di 100 feriti tra cui 30 bambini!

Quando finirà questo scempio????

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21