IL BILANCIO DEL 2015 DI NEWTUSCIA E PRONTI A UN 2016 DA PROTAGONISTI

Fare un bilancio di fine anno del nostro giornale è impresa ardua quanto affascinante. newtuscia_logo_201512311122836_k8cvv72v8xf20c4yp7cykffrsArdua perché è praticamente certo di dimenticare qualcosa o qualcuno che ha fatto parte di un anno d’informazione a ritmo continuo, affascinante perché è ripercorrere un anno di lavoro sempre in prima linea.

Ma, tant’è, ci proveremo!

E’ stato un 2015 in cui abbiamo sperimentato in tutto e per tutto uno dei pilastri del nostro modo di fare informazione: l’integrazione delle modalità comunicative. Al nostro giornale online abbiamo associato l’ormai consolidata partnership con Teleorte, mediante la trasmissione “Fatti e Commenti”, condotta dal sottoscritto e Stefano Stefanini, e il Tg Magazine di Teleorte. A ciò ho aggiunto un programma settimanale realizzato a Radio Verde (Prima Pagina), ritrasmesso su NewTuscia TV, in collaborazione con la titolare di Radio Verde, Gioia Capulli. A breve riproporremo quest’ultima collaborazione. alaimo_ascenzi_201512311114911_dtoe35tamg36rznhn5ktq4q54

E’ stato l’anno della nuova Macchina di Santa Rosa “Gloria” di Raffaele Ascenzi: siamo stati uno dei due giornali d’informazione online locali a seguirla passo passo a pochi metri dai facchini di Santa Rosa documentando la prima uscita.alaimo_mecarini_201512311114914_1lblvywgu4e8d3v63en1f3nzm Un’emozione sempre enorme, condivisa con i nostri lettori con la diretta streaming di NewTuscia TV che ha portato a toccare il record di contatti assoluto da quando esiste il nostro giornale. Molte decine di migliaia in poche ore. Fondamentale, per la nostra esperienza, intervistare e conoscere personaggi come Vittorio Sgarbi e esponenti della politica nazionale come Matteo Salvini, entrambi a Viterbo per il Trasporto di “Gloria”.

E’ stato l’anno in cui abbiamo raddoppiato la media degli accessi e dei contatti, frutto di un lavoro certosino di programmazione e lavoro redazionale. C’è chi è arrivato e chi ci ha salutato, fa parte della vita. alaimo_sgarbi_201512311114915_tt3x4qxbv1gybznxl2dlrcn3pA tutti dico grazie per credere e avere creduto in un progetto che, come ormai sanno quasi tutti, è partito dal nulla nel 2008 dopo la mia precedente esperienza. Tante le difficoltà e i limiti: dalla propria parte solo due cose: la passione e la voglia di fare. E’ da questi due principi che è nato www.newtuscia.it, giornale per sua linea editoriale libero e fortemente legato ai fatti (almeno ci proviamo!) e meno ai voli pindarici dei commenti. Bene l’approfondimento, per noi male il fare informazione in modo barocco e fuorviando i fatti: atteniamoci ad essi, piuttosto!

Ci sono stati alcuni momenti di contrasto con alcuni personaggi pubblici, forse stupirà, ma io ne sono contento.alaimo_ciulli_fiorani_201512311115029_sp2te56p7rv0o6lwkw4uuotxo Sì, perché se fossimo stati sempre nell’”angoletto” sarebbero stati due i motivi: o non incidiamo sulla società locale o non siamo un vero giornale. Non saremo il “cane da guardia” della società, come, da manuale, dovrebbero essere i veri giornalisti, ma cerchiamo almeno di avvicinarci a questa metafora. Ne andrebbe della nostra funzione sociale e professionale. Talvolta qualcuno storce il naso e si corrono dei rischi. Ma tuttò ciò chi fa informazione (vera) lo deve mettere in conto.

Nel complesso un anno di preparazione per i tanti progetti già in fase di preparazione per il 2016. Continueremo con la multimedialità, una caratteristica di www.newtuscia.it, producendo progetti per NewTuscia TV e novità che presto saranno annunciate. In ogni settore dell’informazione del nostro giornale stiamo puntando su una specializzazione di chi collabora con noi.alaimo_ciulli_201512311114912_xrhd9dbtovhp0unh4ui3l6wov Siamo consapevoli dei nostri limiti, ma ho lavorato, con i mezzi a disposizione, per fare esprimere ciascunonel modo e nel settore in cui più si trova meglio:  un po’ alla Steve Jobs, promuovere i nostri collaboratori facendogli sviluppare al massimo le proprie professionalità. L’idea è quella di un giornale sempre al passo con le notizie ma anche qualitativamente ai massimi livelli.

Il coinvolgimento, insieme alla redazione base (Stefano Stefanini, vicedirettore; Laura Ciulli, resp. Cronaca;Maurizio Fiorani, resp. sport; Emanuela Colonnelli e Claudia Ciampicacigli, aggiornamenti; Marino Cantalese Giancarlo Tancredi, collaboratori esterni) di singoli professionisti per le rubriche tematiche va proprio in questa direzione. Un grazie a tutti, dalla redazione, sopra citata, a chi fa, appunto, le rubriche: Valentina Berneschi, Gioia Nibbio, Federica Marchetti, Alessia Fuschino, Maria Rosaria Alaimo. Ringrazio, inoltre, Patrizia Sacripanti,Valentina Polo e Claudia Notazio, persone che stanno dando una mano importante per la promozione del nostro giornale sul territorio.

alaimo_redazione_201512311121005_0rbv1z80otmkk7292lso4bwvd

A livello personale e di gruppo abbiamo sviluppato anche nuove esperienze che fanno riferimento al lavoro del giornale: ricordo il “Brainstorming” di Fondazione svoltosi allì’Hotel Salus delle Terme in cui, insieme ad Annamaria Lupi,brainstorming4alaimo_lupi_201511301140710_bult9zrf1sz1aypmw6diml0lp ho fatto una vera e propria maratona di interviste video, trasmesse in diretta streaming e radiofonica, ai più importanti personaggi della Tuscia e alla gente comune per idee di sviluppo del territorio.
Un momento di crescita personale e professionale, un esempio della presenza ormai consolidata del nome del nostro giornale nella provincia di Viterbo.

In ultimo ma, forse, prima per importanza, una riflessione sulla reale forza di www.newtuscia.it e un ringraziamento a chi ci sostieneconcretamente.

Nel mare magnum delle statistiche web abbiamo cercato di basarci su dati forniti dai massimi professionisti del settore. In Italia senza dubbio è ShinyStat™ il sistema di rilevazione dati più affidabile, è quello preso come riferimento anche da altri giornali locali nostri concorrenti. L’altro nostro sistema di valutazione è il social networkfacebook. Nel primo caso ci sono i dati di rilevazione “classici”, dalle visite alle pagine giornaliere, passando per tutti gli altri dati che danno un’idea precisa di quanti e chi ci segue. Nel secondo, abbiamo valutato, confrontandoli settimanalmente, le interazioni sulla nostra pagina, ossia il numero totale di condivisioni, “mi piace” e commenti”, fatti ogni settimana.

Ebbene. Per quanto riguarda ShinyStat™ siamo stabilmente nei primi 90 siti d’informazione più letti in Italia, con punte fino al 70° posto, nel rapporto con altri giornali locali siamo almeno il terzo più letto.

Per quanto concerne facebook, in senso assoluto (numero totale di interazioni) siamo quasi sempre il terzo giornale più seguito, a poche interazioni dal secondo, mentre in senso relativo (rapporto interazioni su membri pagina) siamo nettamente il secondo giornale online della Tuscia più seguito.

Un grazie a tutti gli sponsor istituzionali e commerciali che credono e continuano a credere in noi: dedico a loro ogni momento del nostro fare giornalismo con la promessa che il nostro impegno continuerà di pari passo con l’espansione dei nostri lettori.

salvatore_alaimo_201302021143932_olms2l0h0h8rn44yzvnx260fd

Detto ciò, il mio pensiero finale non può non andare, come sempre, a mio padre Salvatore Alaimo (nella foto sopra), ex editore e responsabile produzioni video dei NewTuscia: la sua scomparsa improvvisa ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti noi ma, al tempo stesso, è stato fondamentale nei momenti di difficoltà che abbiamo passato, a volte quasi fino all’idea di chiudere, proprio per resistere e andare avanti. Il nostro lavoro e la nostra passione quotidiana si ispirano sempre al lavoro che Salvatore, con professionalità, impegno e perseveranza, ha portato avanti per molti anni.

Buon 2016 a tutti i nostri lettori!

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21