TUTTI I CANDIDATI SINDACI DI CASTEL GIORGIO E ACQUAPENDENTE CONTRO LA GEOTERMIA


01/06/2016

(NewTuscia) – CASTEL GIORGIO - Il terremoto allarma la popolazione e convince tutti i candidati sindaci ad alzare la voce. Ora la Marini deve assumersi le sue responsabilità a salvaguardia della salute dei cittadini.

Si è tenuta ieri a Castel Giorgio una riunione di tutti i candidati sindaci ai comuni di Castel Giorgio e Acquapendente, i due centri più colpiti dal terremoto e dallo sciame sismico in atto. In entrambi i comuni è stato presentato un progetto di sfruttamento geotermico che prevede un attività estrattiva che crea certamente eventi sismici, in una zona già ad alto rischio sismico, ma anche il pericolo concreto di possibile inquinamento di acque e di seri incidenti con fuoriuscita di gas velenosi.

Le vive preoccupazioni sollevate da tanti comitati di cittadini e da ben 25 sindaci della zona- sostenuti dal parere di diversi illustri scienziati - sono rimaste fino ad ora quasi del tutto inascoltate. Le autorità governative e quelle regionali - tranne una importante presa di posizione contraria da parte del Consiglio Regionale umbro, sollecitata dal Presidente della Commissione Ambiente Eros Brega – hanno fino ad ora dato ascolto ciecamente alle rassicurazioni dei tecnici di parte della società proponente. Ed è dovuto purtroppo intervenire un grave terremoto per far capire che le loro rassicurazioni non erano basate su dati scientifici seri, ma viaggiavano sull’onda di un grande affare da mandare in porto, con un interesse economico tale da prevalere su ogni considerazione di salvaguardia della salute dei cittadini.

Ora il terremoto dimostra, purtroppo con enorme chiarezza, che non solo dal punto di vista della contrarietà delle popolazioni, ma proprio dal punto di vista tecnico il progetto è improponibile e pericolosissimo. Lo sciame sismico sta avvenendo quasi per intero, sia per estensione territoriale che per profondità - proprio all’interno del campo di sfruttamento geotermico individuato sull’Alfina dai progetti presentati. Proprio in quel bacino geotermico che la società proponente aveva definito del tutto sicuro ed esente da rischi. Con l’acquiescenza – ormai dimostrata sostanzialmente incompetente, ma anche sospetta – degli organi del Ministero per lo Sviluppo Economico, della commissione di Valutazione di Impatto Ambientale nazionale e degli organi tecnici della Regione Umbria.

I sindaci di tutto il territorio ed i comitati hanno da anni portato numerose prove e testimonianze della pericolosità del progetto, sostenuti dalle relazioni di importantissimi scienziati, come i professori Borgia, Margottini, Quattrocchi, De Vivo, Mucciarelli e altri. Tra i migliori in campo internazionale. Ma i politici ed i tecnici pubblici, troppo sensibili alle lobbies speculative, hanno fatto finta di niente, continuando a mandare avanti l’iter del progetto. Il terremoto – ma ci voleva il terremoto? – mostra con chiarezza la loro negligenza ed incompetenza.

E’ necessario che la Presidente Marini - nelle cui mani è da tempo una decisione finale - la prenda ora, con coraggio, sulla base di ormai incontestabili dati tecnici e della contrarietà delle popolazioni che amministra. E finalmente respinga il progetto, come è ampiamente nei suoi poteri e nei suoi doveri. E riveda urgentemente-dopo l’attuale terremoto, ancora in corso- la improvvida decisione di declassare Castel Giorgio e Castel Viscardo da classe sismica 2 a classe 3 presa nel 2012 (DGR n. 1111/2012).

Proprio in base a questi elementi ieri i candidati sindaci di Castel Giorgio (Andrea Corridore, Andrea Garbini, Rodolfo Proietti e Claudio Tarmati) ed i candidati sindaci di Acquapendente (Angelo Ghinassi, Francesco Luzzi e Solange Manfredi) hanno firmato un documento che li impegna, una volta Sindaci, ma anche come opposizioni, a contrastare i pericolosi progetti geotermici. Ed a perseguire la valorizzazione di un territorio a vocazione agricola, turistica, artigianale e naturalistica di qualità, e che deve essere protetto da avventure industriali a carattere speculativo.

Ecco i testi firmati ieri dai sindaci:

Presa di posizione dei candidati Sindaci al Comune di Castel Giorgio sui progetti di Geotermia

Come candidato Sindaco alle elezioni comunali di Castel Giorgio del 5 giugno 2016 esprimo la mia ferma contrarietà al progetto di impianto geotermico presentato a Castel Giorgio e a Torre Alfina dalla società ITW LKW Geotermia SPA. In quanto il progetto - dopo attenta valutazione - presenta seri rischi sismici, per le risorse acquifere e per l'ambiente in genere, che vengono considerati eccessivi e potenzialmente dannosi per la salute ed i beni della popolazione, e per le attività economiche attualmente presenti sul territorio del comune. I forti rischi di terremoto sono confermati dal pesante sciame sismico nella zona, nei giorni 30 e 31 maggio 2016. Mi impegno pertanto, qualora eletto sindaco, o anche nella eventuale funzione di opposizione, ad adoperarmi per la cancellazione del progetto. E mi impegno altresì in positivo per l'avvio di una iniziativa di seria pianificazione territoriale che delinei in modo concreto le linee di sviluppo economico, sociale e culturale del comune di Castel Giorgio e nel più vasto ambito dell'Altopiano dell'Alfina. Per arrivare ad una programmazione vincolante che favorisca lo sviluppo di attività coerenti con la vocazione agricola, turistica ed artigianale del Comune, e che queste stesse protegga insieme al territorio e al panorama, impedendo il sorgere di iniziative in contrasto con tali attività e con la salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini.

Mi impegno - in caso di nomina a Sindaco - a procedere come primo atto alla convocazione del Consiglio Comunale per riconfermare con Deliberazione del Consiglio l’atteggiamento ufficialmente assunto dalla precedente amministrazione, di concerto con altre 24 amministrazioni del territorio, di contrarietà chiara e ferma al progetto geotermico.

Firmato: Andrea Corridore, Andrea Garbini, Rodolfo Proietti, Claudio Tarmati

[

Presa di posizione dei candidati Sindaci al Comune di Acquapendente sui progetti di Geotermia

 Come candidato Sindaco alle elezioni comunali di Acquapendente del 5 giugno 2016 esprimo la mia ferma contrarietà al progetto di impianto geotermico presentato a Castel Giorgio e a Torre Alfina dalla società ITW & LKW Geotermia SPA. In quanto il progetto - dopo attenta valutazione - presenta seri rischi sismici, per le risorse acquifere e per l'ambiente in genere, che vengono considerati eccessivi e potenzialmente dannosi per la salute ed i beni della popolazione, e per le attività economiche attualmente presenti sul territorio del comune. I forti rischi di terremoto sono confermati dal pesante sciame sismico nella zona nei giorni 30 e 31 maggio 2016. Mi impegno pertanto, qualora eletto sindaco, o anche nella eventuale funzione di opposizione, ad adoperarmi per la cancellazione del progetto. E mi impegno altresì in positivo per l'avvio di una iniziativa di seria pianificazione territoriale che delinei in modo concreto le linee di sviluppo economico, sociale e culturale del comune di Acquapendente e nel più vasto ambito dell'Altopiano dell'Alfina. Per arrivare ad una programmazione vincolante che favorisca lo sviluppo di attività coerenti con la vocazione agricola, turistica ed artigianale del Comune, e che queste stesse protegga insieme al territorio e al panorama, impedendo il sorgere di iniziative in contrasto con tali attività e con la salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini.

Mi impegno - in caso di nomina a Sindaco - a procedere come primo atto alla convocazione del Consiglio Comunale per riconfermare con Deliberazione del Consiglio l’atteggiamento ufficialmente assunto dalla precedente amministrazione, di concerto con altre 24 amministrazioni del territorio, di contrarietà chiara e ferma al progetto geotermico.

Firmato: Angelo Ghinassi, Francesco Luzzi, Solange Manfredi

  • CAVA DELLA CROCETTA, IL SINDACO MENICACCI INCONTRA I VERTICI DELLA ASL
  • IL SINDACO CACI HA PARTECIPATO ALL'ASSEMBLEA SUL BIOGAS A CANINO
  • "L'ORA DELLA TERRA": IL COMUNE ADERISCE ALL'INIZIATIVA DEL WWF
  • CAVA DELLA CROCETTA, VIA AL PROGETTO DI MESSA IN SICUREZZA
  • GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA MATTINATA ECOLOGICA NELLE RISERVA NATURALE DEL LAGO DI VICO
  • A PASQUETTA REGOLARE IL PORTA A PORTA A VITERBO
  • DOSSIER “ECOGIUSTIZIA È FATTA” DI LEGAMBIENTE
  • A CALCATA RETI PER PICCIONI
  • OLIO ESAUSTO: DA VENERDÌ 25 MARZO LA RACCOLTA INSIEME ALLA CARTA A CIVITA CASTELLANA
  • DOMENICA 3 APRILE RITIRO A DOMICILIO RIFIUTI INGOMBRANTI A VITERBO
  • CON L'ECOCOMPATTATORE PER LE BOTTIGLIE DI PLASTICA VASANELLO FA LA DIFFERENZA
  • VERSO ECOINCENTRIAMOCI. L'ECONOMIA PARTECIPATA E I NUOVI MODELLI DI SVILUPPO SOSTENIBILE DEI TERRITORI"
  • È USCITO IL NUMERO DI APRILE DEL GIORNALE DEL PARCO DEL TREJA
  • CONFIMPRESE VITERBO, RIPULITA AREA VERDE A S. BARBARA
  • GRUPPO QUARTIERE SANTA BARBARA: A QUANDO IL TAGLIO ERBA?
  • DOMENICA 10 APRILE SU E GIÙ PER I COLLI, VISITA GUIDATA ALLA SCOPERTA DELL'ANTICO POPOLO DEI FALISCI
  • MATTINA DI SENSIBILIZZAZIONE AL PILASTRO PER VOTARE SI' AL REFERENDUM SULLE TRIVELLE
  • TRIVELLE, ROBERTO TRONCARELLI SUL REFERENDUM: “VOTERÒ NO. VI SPIEGO PERCHÉ”
  • MONTE GELATO: L'ISOLA ECOLOGICA DIVENTA UNA DISCARICA
  • FONDI COMUNITARI URBACT, IL COMUNE PRESENTA UN INNOVATIVO PROGETTO SULLA TRANSIZIONE ENERGETICA
  • PARCO COMUNALE DI LA QUERCIA COPERTO DALL'ERBA: DOMANI CI PENSA VITERBO CIVICA
  • PARCO DELLE QUERCE: COMITATO E CITTADINI SI MUOVONO DA SOLI PER LA PULIZIA
  • REFERENDUM 17 APRILE, LEGAMBIENTE PORTA IL MARE A ROMA PER DIRE STOP ALLE TRIVELLE
  • PULITO IL PARCO DELLA QUERCIA DAI VOLONTARI CIVICI
  • “VERSO ECOINCENTRIAMOCI. L'ECONOMIA PARTECIPATA E I NUOVI MODELLI DI SVILUPPO SOSTENIBILE DEI TERRITORI": DOMANI UNA GIORNATA VERDE A PALAZZO DEI PRIORI
  • POZZO CAPRANICA E IMPIANTO DI DEARSENIFICAZIONE IN LOCALITA' CHIANELLO A RONCIGLIONE: REVOCATE LE ORDINANZE DI NON POTABILITA'
  • LA TUSCIA COME LA TERRA DEI FUOCHI? SE NE PARLA AL CAFFE' LETTERARIO
  • ROSSETTI (CONFCOOPERATIVE): “BACK TO NATURE” PER RISCOPRIRE I TERRITORI RURALI
  • ECONOMIA PARTECIPATA E SOSTENIBILE: DAL COMUNE DI VITERBO UN MESSAGGIO CONCRETO DI SPERANZA
  • INQUINAMENTO ACUTO DELLE ACQUE LUNGO IL TORRENTE FREDDANO
  • DOMENICA 17 APRILE RITIRO A DOMICILIO RIFIUTI INGOMBRANTI A VITERBO
  • RISERVA MONTE RUFENO E COOPERATIVA ALICE PORTANO IL LUPO NELLE SCUOLE
  • IL PARCO DEL TREJA ADERISCE AL GAL DELL'AGRO FALISCO
  • RISPETTO PER L'AMBIENTE, A VASANELLO ECCO LA GIORNATA ECOLOGICA
  • GASPERINI SUL TAGLIO DELL'ERBA A CIVITA CASTELLANA: “AFFIDAMENTO PROVVISORIO FINO ALLA NUOVA GARA”
  • NUOVA CAMPAGNA DI EDUCAZIONE SENSIBILIZZAZIONE AMBIENTALE SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A TARQUINIA
  • ARRIVA A VITERBO CIRCOLIAMO, LA CAMPAGNA EDUCATIVA ITINERANTE DEL CONSORZIO OBBLIGATORIO DEGLI OLI USATI
  • PALE EOLICHE TRA TUSCANIA E TARQUINIA: ANCHE SGARBI DISSE NO. TORNA L'INCUBO
  • TUSCANIA: INAUGURAZIONE DEL BOSCO RISERVA IN LOCALITA' PRATINO
  • IN AUMENTO LA RACCOLTA DI OLI LUBRIFICANTI USATI A VITERBO
  • FARE VERDE: “L'AMBIENTE DELLA TUSCIA È SOTTO ATTACCO. LA PROVINCIA DICA NO ALL'IMPIANTO EOLICO TRA TARQUINIA E TUSCANIA. LA QUESTIONE AMBIENTALE DEVE ESSERE RIPORTATA AL CENTRO DELLA DISCUSS
  • OGGI GIORNATA DELLA TERRA COMUNITA' INTERNAZIONALE, GOVERNI, REGIONI E COMUNI CONTRO INQUINAMENTO URBANO: TANTE MISURE ALLA PROVA DELLA CONCRETA ATTUAZIONE
  • LA SALAMANDRINA. PICCOLA E INNOCUA, RIVELA UN AMBIENTE SANO
  • TUSCANIA: INAUGURAZIONE DELL'AREA ARCHEOLOGICA NATURALISTICA DEL BOSCO RISERVA
  • PARCO DELLE QUERCE RIPULITO DAI CITTADINI DI SANTA BARBARA
  • REPORT DEGLI EVENTI VISSUTI A TREIA DAL 23 AL 25 APRILE 2016
  • REPORT DEGLI EVENTI VISSUTI A TREIA DAL 23 AL 25 APRILE 2016
  • DOMENICA 1° MAGGIO RITIRO A DOMICILIO RIFIUTI INGOMBRANTI A VITERBO
  • LAGO DI VICO "BALNEABILITA' E CLASSIFICAZIONE DELLE ACQUE ECCELLENTE". GIOVAGNOLI: "IMPEGNO E RISPETTO PER LA NOSTRA RISORSA PIU' GRANDE"
  • 100 FIORI CONTRO LA GEOTERMIA
  • CENTRO STUDI NATURALISTICI ARCADIA DI TARQUINIA: “E' PERIODO DI RIPRODUZIONE ANCHE PER GLI ANFIBI! NON INVESTITELI E LASCIATELI RIPRODURRE IN PACE”
  • L'UNIVERSITA' DELLA TUSCIA PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE E SOLIDALE DELLE AREE RURALI
  • II° MATTINATA ECOLOGICA CASTIGLIONESE
  • STANNO PER TORNARE I GRUCCIONI
  • CENTRALE DI MONTALTO DI CASTRO: LE PROPOSTE DI FARE VERDE. “RICONVERTITA A PARCO SOLARE COME FATTO IN CANADA. LA PROVINCIA COORDINI LE FORZE IMPRENDITORIALI E LE BANCHE LOCALI"
  • IL COMUNE DI TARQUINIA PRONTO A FARE LA SUA PARTE PER PORTO CLEMENTINO
  • CORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E FALCONERIA PER GLI ALUNNI DELL'ISTITUTO MARIANGELA VIRGILI A RONCIGLIONE
  • LA DISCARICA NASCOSTA NEL QUARTIERE DI SANTA BARBARA
  • BONIFICATO DALLE SCRITTE IL “PARCO DELLE MURA” DI TARQUINIA
  • L'ESPLOSIONE DELLE FIORITURE: L'ARIA DELLE CAMPAGNE DEL TREJA
  • DOMENICA 15 MAGGIO RITIRO A DOMICILIO RIFIUTI INGOMBRANTI A VITERBO
  • DOSSIER COMUNI RINNOVABILI: LE ENERGIE RINNOVABILI NEL LAZIO CRESCONO DEBOLMENTE NEL 2015. 6 MW IN PIÙ PER UN TOTALE DI 1806,5 MW
  • ORTE-CIVITAVECCHIA, LEGAMBIENTE INVIA OSSERVAZIONI PER CHIEDERE LA DEVIZIONE NEL TRATTO MONTE ROMANO-CIVITAVECCHIA
  • DISCARICA VICINO VALLE DEL TREJA; SOSPESO PROCEDIMENTO PER DEROGA AI LIMITI DI AMMISSIBILITA' DEI RIFIUTI
  • RIPULITA A SANTA BARBARA DISCARICA ABUSIVA DOPO SEGNALAZIONE GRUPPO DI QUARTIERE
  • OPPOSIZIONE A BOLSENA: "DEGRADO E NETTEZZA URBANA SENZA CONTROLLO "
  • TRASVERSALE, IL COMITATO: "PRESERVARE LA VALLE DEL MIGNONE E RIAPRIRE LA FERROVIA CIVITAVECCHIA-CAPRANICA-ORTE"
  • ECOSISTEMA RISCHIO DI LEGAMBIENTE: IL 33% DEI COMUNI DEL LAZIO HA INTERI QUARTIERI A RISCHIO E IL 15% HA CONTINUATO A EDIFICARE IN TALI AREE NEGLI ULTIMI 10 ANNI
  • TUSCIA MOBILITATA CONTRO LO SCEMPIO EOLICO
  • CHIRICOZZI (AICS AMBIENTE): "ECOAMBIENTE DEL LAGO DI VICO A RISCHIO"
  • IL RAPPORTO “ECOSISTEMA RISCHIO 2016” SULLE EMERGENZE IDROGEOLOGICHE DI LEGAMBIENTE: DUE COMUNI SU TRE FANNO MANUTENZIONE SU ARGINI DEI FIUMI, 4 SU 5 HANNO UN PIANO SU ZONE A RISCHIO E PIAN
  • IL RAPPORTO ECOSISTEMA RISCHIO 2016. IL LAZIO: L'84% DEI COMUNI CONTA ABITAZIONI IN AREE A RISCHIO IDROGEOLOGICO E NEL 21% DEI COMUNI SI È CONTINUATO A COSTRUIRE IN AREE A RISCHIO
  • DEDICARE PIU' SPAZIO SUI NOSTRI GIORNALI SU ECOSISTEMA RISCHIO 2016 DI LEGAMEMBIENTE. AUSPICHIAMO PIU' ATTENZIONE DELLA STAMPA ALLA SENSIBILIZZAZIONE DEI RISCHI DEL DEGRADO IDROGEOLOGICO
  • INQUINAMENTO LAGO DI VICO: COMITATO ACQUA POTABILE AMMESSO PARTE CIVILE DAL TRIBUNALE DI VITERBO
  • 50 STUDENTI DA TUTTO IL MONDO ALL'UNIVERSITA' DELLA TUSCIA PER APPREZZARE LE RICCHEZZE DELLA BIODIVERSITA' FORESTALE E FAUNISTICA
  • PARTE IL PROGETTO DI BONIFICA DEL SITO CON RIFIUTI INTERRATI A GRAFFIGNANO: ORA URGE REPERIRE I FONDI
  • IL MOSCARDINO. UN RODITORE INVISIBILE DI 30 GRAMMI DI PESO
  • "SALVIAMO IL RESPIRO DELLA TERRA": A ORTE E VITERBO I GAZEBO ANTER
  • REGIONE LAZIO E PROVINCIA DI VITERBO DICHIARANO GUERRA AI CINGHIALI, ALLE VOLPI, AI PICCIONI, AI DAINI E AI CERVI, MA CHI ARMERA' GLI ANIMALI?
  • BENGASI BATTISTI: “LE COMUNITÀ HANNO IL DIRITTO DI CONOSCERE IL DESTINO DEGLI ULTERIORI 16 MILIONI DI EURO DESTINATI ALLA DEARSENIFICAZIONE E PARTECIPARE ALLA RICERCA DI UNA SOLUZIONE DEFINI
  • TARQUINIA, APPUNTAMENTO SABATO PER UNA PASSEGGIATA TRA STORIA, BENESSERE E INNOVAZIONE
  • “GIOVANI PROTAGONISTI PER L'ENERGIA”: CONSEGNATI I PREMI A TRE ALUNNI VITERBESI
  • "LO SGUARDO SELVAGGIO: CINEMA, AMBIENTE E SOCIETA'" A CAPRAROLA
  • PROPOSTE A 5 STELLE: UN REGOLAMENTO PER IL VERDE A VITORCHIANO
  • A VITERBO IL 30 MAGGIO GIORNO OFFLIMIT PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI: SCIOPERO SINDACALE DEI LAVORATORI
  • AVVIATA LA BONIFICA DEL TOMBOLO DI PESCIA ROMANA
  • EVENTO SULLA RUPE DI LUNI DELLA PROLOCO DI VITERBO
  • L'INVERSIONE TERMICA NELLE FORRE: FREDDE VERSO IL BASSO, CALDE VERSO L'ALTO
  • SCIOPERO SETTORE IGIENE AMBIENTALE: LUNEDÌ 30 RACCOLTA RIFIUTI NON ASSICURATA A CIVITA CASTELLANA
  • TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE, ANCHE SE DOLOROSI. CHI SALVERÀ IL LAGO DI VICO DALLA SUA MORTE CERTA?
  • "AMBIENTE, SALUTE, DIRITTI UMANI". UN INCONTRO DI RIFLESSIONE CON LA DOTTORESSA ANTONELLA LITTA
  • ASSEMBLEA DEI SOCI GAL AMERINA AGRO-FALISCO
  • SPIAGGE E FONDALI PULITI: AZIONE DI LEGAMBIENTE IN TUTTO IL LAZIO
  • SERVIZIO RIFIUTI, NELLA TUSCIA LE TARIFFE SONO TRA LE PIU' ALTE. L'ALLARME DEL SEGRETARIO CONFARTIGIANATO ANDREA DE SIMONE
  • LE CITTA' DEL FUTURO CAPACI DI RESISTERE A CALAMITA', EVENTI CLIMATICI ESTREMI E DI VULNERABILITA' URBANA: OCCORRE INNOVAZIONE SU INFRASTRUTTURE, MANUTENZIONE DEL TERRITORIO, POLITIC
  • A ORTE FARE VERDE PROPONE INIZIATIVE IN DIFESA DELL'AMBIENTE. “NON AVENDO RICEVUTO RISPOSTE DAL COMMISSARIO CI RIVOLGIAMO A CHI AMMINISTRERÀ IL COMUNE DOPO IL 5 GIUGNO.”
  • TUTTI I CANDIDATI SINDACI DI CASTEL GIORGIO E ACQUAPENDENTE CONTRO LA GEOTERMIA
  • IL CIRCOLO VEGETARIANO DI CALCATA PULISCE IL BOSCO MA TROVA UNA POLVERINA "CONSUMISTICA"
  • GRANDE SUCCESSO NEL LAZIO PER "PICCOLA GRANDE ITALIA" FESTA DEI PICCOLI COMUNI
  • "SALVIAMO IL RESPIRO DELLA TERRA": LA TUSCIA RISPONDE ALLA GRANDE AD ANTER
  • DOMENICA 12 GIUGNO TRA SANTA MARIA E CALCATA
  • ORDINANZE DI NON BALNEABILITA' DEL LAGO DI VICO, CHIRICOZZI: "INADEMPIENZE DA PARTE DEI COMUNI"
  • CONCLUSO IL PROGETTO "EQUILIBRI NATURALI: GIOVANI GUIDE" LUNGO I SENTIERI DEL PARCO DEL TREJA
  • PRIMA EDIZIONE DI “FONDALI PULITI”. SUB E AMBIENTALISTI PULISCONO IL LAGO “SOTTO E SOPRA”
  • GUIDA BLU LEGAMBIENTE, IL SINDACO CACI: «IMPEGNO RIPAGATO»
  • TARQUINIA, INDIVIDUATA UNA NUOVA AREA DI SOSTA PER IL PORTICCIOLO
  • EFFICIENZA ENERGETICA. FEDERLAZIO IN PRIMA LINEA PER LE PMI
  • AMBIENTE E LEGALITA' NELLA TUSCIA, SE NE PARLA A VITERBO
  • ROSSETTI (CONFCOOPERATIVE): TRASMETTERE AI GIOVANI IL RISPETTO DELL'AMBIENTE
  • DOMANI SCIOPERO DI VITERBO AMBIENTE PER LA VERTENZA NAZIONALE SUL RINNOVO DEL CONTRATTO
  • FARE VERDE SUL FIUME MARTA. “SITUAZIONE CRITICA, URGE INTERVENTO STRAORDINARIO SUI DEPURATORI DEI COMUNI"
  • "ENERGY DAY" DEL LICEO SCIENTIFICO RUFFINI DI VITERBO
  • AD UN ANNO DALLA “LAUDATO SII.. SULLA CURA DELLA CASA COMUNE” E' AUMENTATA L'ATTENZIONE ALL'ECOLOGIA UMANA E AMBIENTALE?
  • TRA STORIA E NATURA. LA PROMOZIONE DI UN TERRITORIO NEL SUO INSIEME, TRA DUE COMUNI CHE CONDIVIDONO IL LAGO
  • CAFFEINA, TUTTI I DIVIETI: DAL VETRO AL CONSUMO DI ALCOLICI FUORI LOCALI
  • GOLETTA VERDE NEL LAZIO: DUE SITI SU TRE MONITORATI NELLA TUSCIA SONO INQUINATI
  • COMUNE DI VITERBO: IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA È STATO EFFETTUATO A RIELLO
  • ERETICO ADARTE CALCATA TEATRO-CINE FESTIVAL 2016
  • LIPU LAZIO - SOCIETA' GEOGRAFICA ITALIANA - WWF LAZIO: “CACCIA, REGIONE LAZIO SUCCUBE DELLE ESIGENZE DEI CACCIATORI”
  • VITERBO AMBIENTE IN SCIOPERO L'11 E IL 12 LUGLIO. L'ASSESSORE TOFANI: “FAREMO IN MODO DI GARANTIRE COMUNQUE ALCUNI SERVIZI”
  • PUNTO RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI RIELLO A VITERBO, SI RINNOVA L'APPUNTAMENTO DOMENICA 3 LUGLIO
  • IL CERVO VOLANTE: IL PARCO DEL TREJA MONITORA LA PRESENZA DI QUESTO GRANDE INSETTO
  • PARCHI REGIONALI: LA REGIONE LAZIO APRE LA STAGIONE DELLA GESTIONE ORDINARIA, CHIUDENDO CON I COMMISSARIAMENTI
  • GUIDE TURISTICHE E VOLONTARI RIPULISCONO IL CENTRO STORICO DI VITERBO (FOTO)
  • VITORCHIANO, NUOVO GESTORE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
  • PUZZI NAUSEABONDI A VITORCHIANO
  • DISCARICA E INFERNO BELCOLLE
  • CONFERENZA NAZIONALE SU MOBILITA' SOSTENIBILE
  • GIARDINI DI VIA CATTANEO A VITERBO COME IL BRONX
  • NUOVA ENERGIA PER IL TERRITORIO A VITERBO
  • ACQUA, NATURA E SPORT CON IL TREJA CUP 2016
  • AD ORTE PASSEGGIATA A CAVALLO LUNGO LA VALLE DEL TEVERE
  • DUE GIORNI DI SCIOPERO DELLA NETTEZZA URBANA, VITERBO CIVICA: "SOLO IL 30% E' INFORMATO DEI CITTADINI"
  • PUNTO RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI RIELLO, SI RINNOVA L'APPUNTAMENTO DOMENICA 10 LUGLIO
  • IN CORSO I LAVORI PER DARE NUOVA ENERGIA PER IL TERRITORIO
  • SLITTA AL 13 E 14 LUGLIO LO SCIOPERO DEGLI OPERATORI ALLA PULIZIA PUBBLICA
  • MANUTENZIONE DEI SENTIERI AL PARCO DEL TREJA, PIANO DI PULIZIA DEI PERCORSI
  • IGIENE AMBIENTALE, SOSPESO SCIOPERO NAZIONALE. REGOLARE IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI NELLE DATE DEL 13 E 14 LUGLIO
  • UNIVERSITÀ DELLA TUSCIA: IL DAFNE A DIFESA DELLE PRODUZIONI BIOLOGICHE
  • RIFIUTI, ANCI PRESENTA L'ECCELLENZA DI VITERBO AL “CLEANENVIRO SUMMIT” DI SINGAPORE
  • LUCIANO PERÀ (FP-CGIL): “SOSPESO LO SCIOPERO DEI RIFIUTI, EVITATO COSÌ IL RISCHIO CAOS PER I CITTADINI”
  • GRANDE SUCCESSO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO SLO
  • ELCE APP, IL TERRITORIO IN TASCA. NASCE LA NUOVA APPLICAZIONE CHE CI AIUTA NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E TUTELA L'AMBIENTE
  • PUNTO RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI RIELLO, SI RINNOVA L'APPUNTAMENTO DOMENICA 17 LUGLIO