SPACCIO: 4 ARRESTI E 2 DENUNCE NEL VITERBESE

13/04/2013 : 13:54

(NewTuscia) - RONCIGLIONE - I Carabinieri della Compagnia di Ronciglione, a seguito di un’intensificazione dei servizi esterni effettuati sulle arterie principali (S.R. 2 Cassia Bis e S.R. Cassia Cimina), hanno tratto in arresto in flagranza di reato 4 persone, di cui un cittadino albanese, e denunciato a piede libero 2 giovani viterbesi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel dettaglio, i Carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Ronciglione, durante un minuzioso controllo alla circolazione stradale, riuscivano ad intercettare e bloccare un pregiudicato albanese un 25enne che a bordo della propria autovettura trasportava, ben occultata all’interno del cruscotto un “panetto” di hashish per un peso complessivo di gr. 100, posta sotto sequestro. L’albanese, ancora in evidente stato confusionale a seguito dell’assunzione di sostanza stupefacente, durante il posto di controllo sulla Cimina, all’altezza XXX Miglia, insospettiva con il suo atteggiamento i Carabinieri, che perquisivano a fondo la sua auto e rinvenivano l’hashish nascosto addirittura dentro il pannolino del figlio, però non presente al momento del controllo.  

A Ronciglione, i Carabinieri della Stazione di Carbognano hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 20enne disoccupato, poiché a seguito una attività info-investigativa lampo, procedevano ad effettuare una perquisizione domiciliare in cui veniva rinvenuta marijuana per un peso di gr. 190, nonché materiale vario usato per il taglio ed il confezionamento della stessa, il tutto posto sotto sequestro.

A Nepi, i Carabinieri della Stazione di Monte Romano, a seguito d’attività d’indagine, riuscivano ad intercettare un 26enne pregiudicato e suo fratello, incensurato, ai quali a seguito di perquisizione domiciliare venivano rinvenuti gr. 424 di marijuana, gr. 4 di hashish, gr. 5 di cocaina, nr. 3 piante già essiccate di marijuana, nr. 8 bustine di semi di canapa indica, inoltre venivano rinvenuti nr. 4 coltelli intrisi di analoga sostanza stupefacente e materiale vario per il taglio e il confezionamento delle dosi. I due fratelli avevano messi in piede una fiorente attività di spaccio e avevano cercato durante la perquisizione di sviare i militari, poiché la marijuana era stata divisa in più involucri e occultata in diversi posti della casa, ragion per cui i Carabinieri hanno impiegato più ore per perquisire a fondo l’intera abitazione e arrivati al garage sono riusciti a scoprire una intercapedine nascosta nel retro, ove i due fratelli avevano realizzato una vera  e propria serra (priva di piante) composta da lampade alogene, temporizzatore, impianto di ventilazione, termostato, nr. 4 vasi vuoti e manuale d’istruzioni.

Nel medesimo contesto veniva denunciati a piede libero un 33enne pregiudicato di Vetralla poiché trovato in possesso  gr. 7,5 di cocaina e materiale vario per il taglio ed il confezionamento delle dosi e un 21enne di Capranica, a cui a seguito di perquisizione personale e veicolare gli veniva rinvenuta ben occultata all’interno dell’autovettura su cui viaggiava gr. 0.5 di “hashish” , n. 45 cartucce da caccia di vario calibro (non giustificandone il possesso in auto fuori dal periodo di caccia) e un coltello a serramanico.

 

 

 

 

Condividi
Cop. 2012 NewTuscia - Edit.: ASD. Nuova Tuscia P.I.: 02082380565 - Autor. Trib. VT n. 13/08 del 17/09/2008 - REA: 151534
[tmp: 0,48] [26/11/2014 09:28:15]