AL VIA "PERCORSO DI SUONI"

14/12/2011 : 16:09

(NewTuscia) - VITERBO - E’ stata presentata a Palazzo Gentili la decima edizione della rassegna culturale “Percorso di Suoni” organizzata dall’Associazione Damutea in collaborazione con la Regione Lazio, la Provincia e il Comune di Viterbo.

A presentare l’evento, che ha ottenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il titolo di manifestazione ufficiale del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, sono intervenuti il presidente della Commissione Cultura della Provincia di Viterbo Roberto Staccini (in sostituzione dell’assessore provinciale Giuseppe Fraticelli impossibilitato a partecipare per sopraggiunti impegni), l’assessore alla Cultura del Comune di Viterbo Enrico Maria Contardo, il direttore artistico della manifestazione Anna Maria Achilli, il maestro Achille Taddeo.

 

La manifestazione vuole essere un percorso artistico e culturale caratterizzato da un differente itinerario per ogni edizione. Un progetto giunto alla decima edizione che l'associazione Damutea organizza grazie al contributo ed il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, con la collaborazione dei comuni e dell'Università degli Studi della Tuscia. La musica, eseguita dal vivo, interagisce anche con i nuovi linguaggi teatrali e contribuisce a promuovere le bellezze storiche, naturali e paesaggistiche di Viterbo e della sua provincia. Sotto la direzione artistica di Anna Maria Achilli, artista di origine viterbese con numerose esperienze di livello internazionale, Percorso di Suoni ogni anno propone una programmazione di elevato spessore artistico, ottenendo un positivo ed entusiasmante riscontro da parte del pubblico.

 

“Quest'anno – ha spiegato il direttore artistico - in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, ci sentiamo particolarmente onorati di avere la presenza di un ospite d'eccezione, un illustre artista, celebre concertista di fama internazionale, che ha contribuito alla storia della musica in Italia e che ha creato uno stile cameristico riconosciuto in tutto il mondo. Si tratta del Maestro Bruno Canino, il quale suonerà con un quartetto d'archi formato da eccellenti musicisti italiani, alcuni dei quali affermati in tutto il mondo”.

 

 

L'ensemble si esibirà nella Sala Regia di Palazzo dei Priori sabato 17 dicembre alle ore 21 in un evento intitolato “Concerto per l’Italia” con un  ricco repertorio di autori italiani dal ‘700 al ‘900, quali Boccherini, Donizetti, Verdi e Puccini.

La manifestazione proseguirà con un altro evento sull’Unità d’Italia, lo spettacolo "Il Bel Paese - dedicato a Giuseppe Garibaldi" scritto e diretto da Anna Maria Achilli. Sarà  interpretato da Saverio Indrio, straordinaria voce del cinema italiano nonché noto attore di fiction e teatro, oltre che dalla stessa autrice e da musicisti che accompagneranno l'evento con celebri brani del repertorio classico risorgimentale, reinventati mediante improvvisazioni jazz a cura del pianista Alessandro Gwis (noto agli affezionati del jazz in quanto pianista dell'affermato gruppo AIRES TANGO).

Lo spettacolo sarà rappresentato in prima nazionale nel prestigioso Auditorium di Santa Maria in Gradi il 23 dicembre alle ore 18,30 e a Vejano presso il Teatro Comunale il 22 dicembre alle ore 18.

 

Inoltre il 20 dicembre, alle ore 11,30, in collaborazione con l'Università della Tuscia sarà organizzato all’Auditorium anche un incontro dove gli studenti universitari e quelli del “Liceo Buratti” incontreranno l’autrice e altri protagonisti dello spettacolo per parlare di Giuseppe Garibaldi  ed illustrare l’iter creativo e musicale della rappresentazione.

 

“La Provincia – ha dichiarato il presidente della Commissione Cultura Roberto Staccini - è lieta di poter contribuire alla realizzazione di questo evento che ancora una volta offre al nostro territorio cultura di qualità e un parterre di artisti di elevato livello. Non è un momento facile per le nostre amministrazioni costrette a fare i conti con tagli sempre più dolorosi e bilanci esigui. Ma sarebbe sbagliato aggravare questo stato di cose andando a penalizzare la cultura di qualità. Al contrario da parte nostra c’è la ferma volontà politica di puntare alla tutela e alla valorizzazione di tutte quelle proposte culturali che vanno ad incidere positivamente sullo sviluppo del nostro territorio, sulla sua crescita storica, culturale e sociale. Importante da questo punto di vista è anche il coinvolgimento delle scuole, chiamate a ricordare la figura di Giuseppe Garibaldi e a riflettere su cosa è stato il Risorgimento. Un grazie quindi – ha concluso Staccini – alla professoressa Achilli con l’auspicio che questa decima edizione possa rappresentare un nuovo punto di partenza per continuare la tradizione con idee sempre più qualitativamente vincenti”.

 

L’assessore comunale Enrico Contardo ha aggiunto: “Ancora una volta il Comune capoluogo ha scelto di essere protagonista in campo culturale sostenendo una manifestazione che, anno dopo anno, ha guadagnato consensi sempre maggiori. Siamo onorati di mettere a disposizione la Sala Regia per fare da cornice al concerto del maestro Bruno Canino e di poter assistere all’esibizione di artisti di alto spessore e di grandissima qualità culturale chiudendo nel migliore dei modi le celebrazioni del 150esimo anniversari dell’Unità d’Italia”.

 

 

 

 

Condividi
Cop. 2012 NewTuscia - Edit.: ASD. Nuova Tuscia P.I.: 02082380565 - Autor. Trib. VT n. 13/08 del 17/09/2008 - REA: 151534
[tmp: 0,07] [24/04/2014 09:37:30]