ISTITUTO “FABIO BESTA” DI ORTE . IL CALO DI ISCRIZIONI DA AFFRONTARE CON UN OPPORTUNO CHIARIMENTO INTERNO E CON UNA VOLONTÀ COMUNE DI ATTUARE I PROGRAMMI DI RILANCIO

01/04/2011 : 16:34

(NewTuscia) – ORTE - Come presidente del Consiglio dell’ Istituto d’Istruzione Superiore “Fabio Besta” di Orte ho appreso dell’iniziativa dei Gruppi consiliari dell’opposizione nel Consiglio Comunale di Orte del 30 marzo 2011, relativamente al rilevante calo di iscritti  registrato per l’anno scolastico 2011-2012.

 

Per l’anno scolastico 2011-2012 mi risulta che si profilino - nonostante la deludente adesione di iscrizioni di nuovi alunni -  importanti novità per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Fabio Besta” di Orte, che, va ricordato, è nato nel 1968 per volontà di tanti studenti,  professori, sindaci ed assessori con un primo corso di  Ragioneria (determinate l’apporto del prof. Mario Gostoli), l’istituzione  del Liceo Scientifico (anche in questo caso fortemente voluto da genitori, studenti e l’apporto del prof. Delfo Gioacchini)  istituiti come sezioni distaccate degli istituti di Viterbo, e nel 1992 l’istituzione del corso di Geometri (a cui ha lavorato chi scrive come assessore comunale all’Istruzione presso il Ministero dell’Istruzione, d’intesa con il preside Arcarese) operazione che dette vita poi alla istituzione della presidenza dei tre indirizzi scolastici ed il successivo sviluppo del polo scolastico superiore della nostra città.

 

Superare il clima polemico attuale  con un dialogo tra le componenti dell’Istituto

 

Dai periodici contatti avuti con il dirigente scolastico prof. Sergio Bertolini,  i docenti singoli,  il consiglio dei Docenti e, su convocazione, con il Consiglio d’Istituto, ho percepito un clima  di contrapposizione latente, ma non  possono ravvisarsi  iniziative tali da giustificare contrapposizioni deteriori e preconcette, tutti possono e devono abbandonare  rigide asprezze  per collaborare al rilancio “possibile” dell’Istituto.

 

Gli strumenti per lo sviluppo dell’istituto nel suo complesso ci sono. Nella sede centrale di Orte e nella sede di Civita Castellana: l’indirizzo Liceo Tecnologico sportivo nella sede Civita Castellana e l’indirizzo turistico nell’ambito del biennio  Igea di Orte, l’indirizzo di esperto nel settore turistico nell’ambito del triennio Igea .

 

Gli elementi di Domotica vengono impartiti nell’ambito del triennio Geometri Brocca, mentre il biennio del Liceo Scientifico mette a disposizioni i corsi informatici Progetto ECDL curricolare, con il  progetto autocad ed il  potenziamento lingua inglese nelle classi terze e quarte Liceo Scientifico

 

Il rafforzamento del monte ore dello scientifico–tecnologico e  dell’indirizzo economico-giuridico mediante l’inserimento delle  “Nuove Tecnologie dell’informazione e comunicazione” essenziali in vista dello sviluppo delle attività multimediali.

 

Nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto - pur nelle ristrettezze economiche imposte - spicca il potenziamento delle competenze comunicative nella lingua straniera attraverso lezioni di conversazione con il lettore di madrelingua.

 

Il conseguimento  delle  competenze sopra descritte viene certificato come credito formativo utile per gli studi universitari e per l’accesso nel mondo del lavoro.

 

Gli alunni delle terze medie  - per orientare adeguatamente le loro scelte scolastiche e del futuro curriculum di studi e di professionalità - spero che abbiano visitato i laboratori, colloquiato con gli insegnati ed il dirigente scolastico, per conoscere nel modo migliore le attività scolastiche ed extrascolastiche, palestra, piscina, gli impianti sportivi limitrofi e il verde della Pinetina, elementi che  caratterizzano positivamente il Polo Scolastico di Orte.

 

Come componente Genitori all’interno del Consiglio d’Istituto, abbiamo più volte manifestato la volontà di approfondire e collaborare con il Dirigente Scolastico, con il corpo docente ed i rappresentanti degli alunni,  fornendo piena collaborazione e capacità di “pressione” nei confronti dei responsabili politico-amministrativi, del sindaco Dino Primieri  e della giunta del comune di Orte, ed in particolare dell’assessore provinciale all’Edilizia scolastica, Giuseppe Fraticelli e dell’Istruzione, Paolo Bianchini,  l’opportunità di richiesta di finanziamento alla provincia di Viterbo per il progetto, già elaborato, di ampliamento del fabbricato del Tecnico Commerciale  e Geometri  per ospitare la sede del  Liceo Scientifico.

 

Abbiamo appoggiato e dovremo ulteriormente perseguire una concreta strategia presso il COTRAL Viterbo e l’assessorato ai Trasporti della Provincia di    Viterbo e della Regione Lazio, in stretta collaborazione con i sig.ri  Sindaci dei Comuni di Vignanello, Vallerano, Vasanello e Orte,  per la richiesta di potenziamento, adeguamento e modifiche di orari delle autolinee di trasporto degli alunni dai predetti comuni       alla sede scolastica dell’Istituto.

 

Va perseguito, altresì, un sempre più proficuo rapporto con le realtà associative culturali del territorio (organizzazione di dibattiti, presentazione di libri con i rispettivi autori), ausilio ai progetti di Alternanza Scuola-Lavoro (ricordiamo il recupero delle Torri della Precettoria di San Masseo, con l’Accademia dei Disuniti 1692)  e con l’Università della Tuscia, la Società Interporto Centro Italia di Orte e le strutture produttive del territorio. 

 

 

 

 

 

Va verificata ulteriormente la disponibilità  di studenti,  docenti e capo d’Istituto a collaborare alle attività collaterali del Gruppo Sportivo, dell’Educazione alla Pace, all’approfondimento della tematica  dei Diritti Costituzionali,  nell’ambito della Cultura dell’Appartenenza e della Cittadinanza, alla diffusione della cultura della Conciliazione e Mediazione socio-culturale, interpersonale, commerciale d’impresa e dei consumatori, ed in particolare per l’organizzazione degli ulteriori momenti culturali, di studio e di celebrazione del “Centocinquantenario dell’Unità d’Italia” del 2011 ed al cui progetto hanno proficuamente lavorato  e stanno lavorando docenti ed alunni. 

 

Intendiamo promuovere un opportuno chiarimento interno per esprimere una volontà comune di attuazione dei programmi di rilancio e promozione già predisposti

 

Con opportuni chiarimenti ed  una forte volontà di “concordia costruttiva” di ciascuno si possono raggiungere tutti gli obiettivi, viceversa con bieche contrapposizioni si rischia di peggiorare la situazione.

 

Occorre che tutte le parti interessate - docenti, alunni, capo d’istituto, genitori e istituzioni - contribuiscano al rilancio dell’Istituto, avviando prima un costruttivo dibattito interno per individuare strategie organizzative e comunicazionali-promozionali vincenti per riavvicinare ragazzi e famiglie al nostro istituto.

 

Questa è - a mio giudizio e credo della componente dei Genitori - la realtà e le prospettive di uno sviluppo possibile del nostro  Istituto, che è bene ricordarlo,  è frutto dell’ impegno  di amministratori, docenti e di  studenti di ieri che sono i  genitori degli alunni di oggi. 

 

Siamo disponibili a soluzioni di composizione e rilancio dell’Istituto, non permetteremo che le conquiste di tante generazioni vengano vanificate da deteriori mancanze di senso di responsabilità e ragionevolezza.

 

 

      dott. Stefano Stefanini   Presidente del Consiglio d’Istituto “Fabio Besta” Orte

Condividi
Cop. 2012 NewTuscia - Edit.: ASD. Nuova Tuscia P.I.: 02082380565 - Autor. Trib. VT n. 13/08 del 17/09/2008 - REA: 151534
[tmp: 0,08] [23/12/2014 00:23:33]