Emergenza ai campi di Civita Castellana

NewTuscia – Civita Castellana – E’ di nuovo emergenza campi sportivi a Civita Castellana e la Flaminia calcio vuol ritirare le squadre in segno di protesta contro l’Amministrazione comunale. Anche In questo fine settimana le formazioni giovanili della Flaminia calcio saranno costrette a non giocare le gare di campionato programmate in casa o a traslocare. Dei tre impianti di calcio esistenti, Madami, Casciani-Baccanari e Sassacci due sono inutilizzabili. Al Casciani- Baccanari, dove manca il bando di assegnazione, quando piove diventa impraticabile ed ha le tribune inagibili; mentre il campo a Sassacci, oltre al terreno di gioco che rassomiglia ad una percorso per fare la gincana, ha gli spogliatoi che presentano problematiche e ancora non è stato assegnato anche questo come gestione, Le promesse di un intervento risolutore da parte dell’assessore allo sport Carlo Angeletti per ora sono tutte cadute nel vuoto. Pertanto sono state rinviate due gare in programma per oggi: Flaminia- Olimpico Romano della categoria under 15 e Flaminia- Civitavecchia dell’under 14. L’under 17, invece stata dirottata sul campo di Fabrica di Roma. Sempre per l’assenza di un campo dove giocare sono state già rinviate e dovranno essere recuperate: Flaminia- Civitavecchia degli under 15 e Flaminia Cesano dell’under 17.
Ieri sono stati annullati anche gli allenamenti di tutte le squadre giovanili. “ E’ diventata una situazione insostenibile- – ha tuonato il presidente Francesco Bravini – non vogliamo arrivare a ritirare le squadre delle competizioni. Sarebbe un danno per i ragazzi, le famiglie e l’intera città”.