Provoca un rogo bruciando sterpaglie, 82enne a processo

Tribunale di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – A processo con l’imputazione di incendio doloso un agricoltore ultraottantenne residente a San Martino al Cimino. Circa quattro anni fa, i vigili del fuoco dovettero intervenire per sedare le fiamme scaturite da un fuoco acceso per bruciare le sterpaglie, alla fine del’estate, quando si aveva il permesso di farlo.

Le fiamme propagate dal forte vento in una giornata particolarmente calda dal terreno dell’agricoltore, avevano raggiunto anche le zone circostanti e le abitazioni. All’arrivo dei pompieri l’uomo stava cercando di circoscrivere il rogo, a dispetto della sua età; l’82enne ha continuato anche dopo l’arrivo dei soccorsi, composti da vigili, carabinieri e alcuni volontari, a darsi da fare per aiutare come poteva.

Dovrà comunque rispondere di incendio doloso in un procedimento aggiornato al 12 maggio per ascoltare altri testimoni.