A “PAGINEaCOLORI” il contastorie Marco Bertarini

Due laboratori per bambini il 31 ottobre, presso il salone di Santa Croce in via Giuseppe Garibaldi: mattina alle ore 11, con il laboratorio “Nærrare: storie d’imprevisti”; pomeriggio, alle ore 16, con il laboratorio di storytelling “Semi nærranti, per far germogliare storie”

Tarquinia

NewTuscia – TARQUINIA – Un artigiano di storie, un contastorie con la passione di raccontare. Sarà il narratore Marco Bertarini a inaugurare il ciclo dei laboratori domenicali di “PAGINEaCOLORI”. Lo farà con due incontri il 31 ottobre, presso il salone di Santa Croce in via Giuseppe Garibaldi, nel centro storico di Tarquinia (VT). Con una formazione teatrale orientata prevalentemente a improvvisazione e voce creativa e maestri come Tanino De Rosa, Luisa Pasello, Paolo Rossi, Kaya Anderson, Bertarini ha sviluppato un percorso di ricerca sulla narrazione orale e dal 2000 racconta storie, fiabe, miti e leggende in biblioteche, musei, scuole, teatri, piazze, svolgendo un’intensa attività pedagogica attraverso laboratori teatrali per l’infanzia.

Per il festival della letteratura e delle arti visive per ragazzi terrà due laboratori: la mattina alle ore 11, per i bambini a partire dai 4 anni  “Nærrare: storie d’imprevisti”, dove “il contastorie è pronto con le sue storie impetuose e delicate, storie piene di colpi di scena che arrivano da paesi diversi per nutrire l’immaginario di chi ha desiderio di ascoltare”; il pomeriggio alle ore 16, per i bambini a partire dagli 8 anni, “Semi nærranti, per far germogliare storie”, un laboratorio di storytelling “per giocare con le parole e con gli imprevisti per riscoprire il piacere di narrare e narrarsi attraverso storie tutte da improvvisare. Niente di sbagliato, tutto da accogliere”.

Per partecipare ai laboratori domenicali è indispensabile prenotarsi scrivendo a laboratoripagineacolori@gmail.com (vanno specificati il nome, il cognome e l’età e la data dell’attività) e versando un contributo di 2 euro a bambino. Il festival “PAGINEaCOLORI” è organizzato con il sostegno della Regione Lazio, del Comune di Tarquinia (Assessorato alla Cultura e biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”), della Fondazione Cariciv e dell’UniCoop Tirreno – Sezione Soci Etruria, in collaborazione con l’associazione Dandelion, l’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, il Centro di Aggregazione Giovanile di Tarquinia, la Società Tarquiniense d’Arte e Storia e l’associazione Tra i Rami per l’Arte.