Morosità alta, ma gli sfratti calano nella provincia di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – In diminuzione il numero di sfratti nella provincia di Viterbo; con una flessione generale in calo rispetto al 2019, i provvedimento emessi dal tribunale riguardano soprattutto problemi di morosità e si attestano attorno ai 220 con una netta prevalenza nel capoluogo, quelli eseguiti poi sono ancora minori: con una riduzione dell’81,25% sono stati 21.

L’effetto del blocco imposto dal Governo sulle procedure per il rilascio degli immobili durante la pandemia  durerà fino alla fine di dell’anno, provvedimento confermato ieri dalla Corte costituzionale, dichiaramdo infondate le eccezioni in merito alla sospensione delle esecuzioni degli sfratti.

Nel 2020 su tutto il territorio italiano gli sfratti emessi sono stati 32.536 con una diminuzione del 34,22% rispetto all’anno precedente, mentre nel nel Lazio 5.512 (-17,61%).

I dati sono relativi all’ultimo report pubblicato sul portale del Ministero dell’Interno.