Latina, centri per disabili chiusi. La denuncia di Pacini e Palombo

LATINA – “Da due anni, tre centri diurni per disabili sono chiusi in attesa dei lavori di adeguamento ma da allora, nonostante le promesse dell’amministrazione comunale, non è stato avviato alcun lavoro e i tanti utenti e le loro famiglie sono alle prese con notevoli disagi a cui l’amministrazione Coletta è insensibile. Alla faccia della sbandierata attenzione al sociale, servono adeguate politiche di assistenza e supporto alle famiglie”. 

E’ la perentoria denuncia fatta dai candidati al Consigli comunale di Latina per Fratelli d’Italia, Luca Pacini e Ludovica Palombo, che aggiungono: 

“I centri “Le Tamerici”, “Le Palme” e “Mugilla” sono stati chiusi senza dare alcuna certezza alle famiglie dei ragazzi con disabilità, ora ospitati presso strutture precarie o parrocchie, con gravi carenze per la qualità dell’assistenza e grandi difficoltà per le famiglie. Dal Comune sono arrivate le solite promesse e chiacchiere, con tempi lunghissime e procedure che si sono perse nei meandri della burocrazia. Questa amministrazione sembra avere fretta solo per le decisioni che interessano qualche amico, come accade per le varianti urbanistiche. I cittadini meritano rispetto, specie le fasce più deboli. Vogliamo una Latina più sensibile e solidale”.