Prodotti italiani, Marini (Forza italia): “Tutelare l’enogastronomia nazionale e’ un imperativo, oggi più di ieri”

NewTuscia – VITERBO – “La vicenda della denominazione prosek, richiesta per un vino bianco croato e ritenuta ammissibile dalla Commissione Europea, non solo fa scattare un nuovo allarme, per la tutela dei prodotti enogastronomici italiani e per la loro denominazione, ma deve far partire una mobilitazione, in ogni sede istituzionale – europea, nazionale, regionale e locale – per evitare che le eccellenze italiane siano insidiate, sui mercati, da copie e falsi, che nulla hanno a che vedere con la qualità delle nostre straordinarie produzioni. Nello specifico, dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, ci sono sessanta giorni di tempo per sollevare obiezioni o proporre ricorsi e Forza Italia spronerà il Governo, affinché si opponga in modo deciso alla ‘benedizione’ dell’Unione Europea a una volgare imitazione del nostro prosecco, eccellenza di un ben definito territorio. Dobbiamo comprendere tutti che, se non argineremo questa deriva, a breve il parmesan, il prosek e altri prodotti di questo tipo, che già imperversano nei supermercati di tutto il mondo, creeranno danni gravissimi a comparti vitali della nostra economia, come l’enologico e l’agroalimentare. Tutelare adeguatamente l’enogastronomia italiana è un imperativo, oggi, più di ieri. Si tratta di una battaglia fondamentale, che è entrata in una fase decisiva: è arrivato il momento di stabilire con chiarezza, anche da parte delle istituzioni europee, che alcuni prodotti hanno una determinata denominazione, in base a specifiche caratteristiche, che ne determinano l’eccellenza. E che le imitazioni, anche nel nome, non sono consentite. Forza Italia, in questa sfida, sarà sempre in prima linea, al fianco dei produttori italiani”.

E’ quanto dichiara Giulio Marini, responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio.