Aism, Tarquinia aderisce alla “Carta dei diritti”

NewTuscia – TARQUINIA – Con DELIBERAZIONE N. 138 DEL 06/08/2021 la giunta comunale ha deliberato di aderire, alla Carta dei Diritti delle persone affette da Sclerosi multipla approvata dall’assemblea generale dell’Associazione Italiana Sclerosi.

Acquisita la richiesta della Sezione Provinciale AISM di Viterbo inviata al protocollo dell’Ente in data 28/07/2021 n. 27077 con la quale è stata richiesta la sottoscrizione della carta dei diritti delle persone con Sclerosi Multipla al fine di dare continuità al progetto di tutela e affermazione dei diritti delle persone affette da questa gravissima malattia; ritenuto necessario che Governi, Associazioni di pazienti e Aziende lavorino insieme per far sì che i soggetti malati di sclerosi multipla abbiano tutto il supporto necessario e l’accesso alle cure adeguate, dal momento che si tratta di una malattia che provoca un isolamento sociale del paziente, sabato 25/09 ore 11 , il Sindaco Alessandro Giulivi, come indicato nella delibera sottoscriveranno l’adesione della città di Tarquinia.

La sclerosi multipla (SM) è una malattia neurovegetativa con lesioni a carico del sistema nervoso centrale; nel mondo si contano 2,3-3 milioni di persone con sclerosi multipla, di cui circa 144.000 solo in Italia; può esordire ad ogni età della vita, ma è diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni e nelle donne, che risultano colpite in numero doppio rispetto agli uomini; per frequenza è la seconda malattia neurologica del giovane adulto e la prima di tipo infiammatorio cronico; la causa o meglio le cause sono ancora sconosciute, tuttavia la ricerca ha fatto grandi passi per chiarire il modo con cui la malattia agisce, permettendo così di arrivare ad una diagnosi e a un trattamento precoce che consentano alle persone con sclerosi multipla di mantenere una buona qualità della vita per molti anni.

La sclerosi multipla è complessa e imprevedibile, nella maggior parte dei casi non riduce l’aspettativa di vita ma ha un impatto molto ampio sulla vita dei soggetti colpiti, soprattutto in termini di capacità di realizzare le proprie ambizioni di studio e professionali e di interagire pienamente con la società.

La Carta dei Diritti è lo strumento attraverso cui chiunque, coinvolto dalla sclerosi multipla, può riconoscere i propri diritti al fine di mettere in atto quelle strategie che servono per superare gli ostacoli quotidiani e per dare il meglio di sé; con la Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla, l’A.I.S.M. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) intende rappresentare, affermare e tutelare ogni persona con sclerosi multipla nel quadro dei principi e valori affermati nelle Carte fondamentali dei diritti dell’uomo ed elaborati a livello internazionale e nazionale; l’adesione alla Carta è dunque essenziale affinché questi diritti prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi e comportamenti concreti.

I Diritti presi in esame dalla carta sono: Diritto alla salute; Diritto alla ricerca; Diritto all’autodeterminazione; Diritto all’inclusione; Diritto al lavoro; Diritto all’informazione; Diritto alla partecipazione attiva.

L’amministrazione comunale dunque considerato che le finalità della Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla che intende perseguire sono totalmente condivisibili e meritano il sostegno e l’attenzione da parte delle Istituzione pubbliche; che questo servizio potrà sicuramente aiutare i cittadini residenti e non affetti da questa terribile malattia nel migliorare le loro condizioni di vita, promuove la diffusione del servizio e l’invito a firmare la carta e unirsi al Movimento Aism!