Unitus: ampia partecipazione per l’open day del polo di Civitavecchia

NewTuscia – CIVITAVECCHIA – Tanti giovani all’Open Day del Polo universitario Unitus a Civitavecchia. L’evento, avvenuto rispettando tutte le norme del distanziamento e della sicurezza, è stato trasmesso anche in diretta streaming. Il presidente del Consorzio Università di Civitavecchia, Enrico Maria Mosconi, ha salutato i presenti per la grande attenzione rivolta alle attività didattiche del polo universitario, soprattutto alla luce della forte internazionalizzazione dei corsi, con il primo corso di Circular Econo my che sarà erogato in lingua inglese e vedrà la presenza in città di numerosi studenti provenienti da tutto il mondo.

Gabriella Sarracco, presidente della Fondazione Cariciv, ha espresso viva soddisfazione nel rivedere gli studenti in presenza e ha confermato il massimo supporto per la  crescita del Polo Universitario. Ernesto Tedesco sindaco di Civitavecchia, ha  sottolineato l’importante opportunità rappresentata dall’Università nella formazione dei giovani di tutto il litorale laziale e non solo. In chiusura l’intervento di Stefano Ubertini, rettore dell’Università degli Studi della Tuscia, che ha confermato l’importanza e la necessità di lavorare sempre in sinergia con le istituzioni del territorio, gli enti e le imprese con le quali confrontarsi per poter pianificare un’offerta formativa, sempre in linea con le esigenze del mercato del lavoro e aperta all’internazionalizzazione. L’Università della Tuscia -ha proseguito il rettore- ha poi numerose agevolazioni per le tasse universitarie.

L’Ateneo viterbese ha previsto misure specifiche per sostenere gli studenti e le loro famiglie. Ha inoltre esteso la “no-tax “area fino a 24 mila euro. Presenti i docenti dei Dipartimenti Deb e Deim che, conclusi gli indirizzi di saluto, hanno incontrato i numerosi giovani intervenuti per presentare loro i corsi di studio triennali in Scienze Biologiche Ambientali ed Economia Aziendale, attivi presso la sede di Civitavecchia. Al termine delle presentazioni, tutti gli interessati, come di consueto, hanno potuto sostenere nel pomeriggio, gratuitamente, i test di ingresso per la macroarea scientifica ed economica.